energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Accordo Confida e Banco Alimentare per la distribuzione automatica solidale Breaking news, Cronaca

Firenze – Presso la sede del Banco Alimentare della Toscana a Firenzeprende il via a livello regionale l’accordo nazionale firmato nei mesi scorsi da CONFIDA – Associazione Italiana Distribuzione Automatica e Fondazione Banco Alimentare. La collaborazione prevede la raccolta e la donazione delle eccedenze alimentari del settore della distribuzione automatica da parte di Banco Alimentare ad enti convenzionati che offrono aiuto a famiglie e persone in difficoltà. Anche la filiera della Toscana si impegna così a ridurre gli sprechi nel comparto adottando un atteggiamento più consapevole ed attento.

Erano presenti all’incontro il Presidente delle Imprese di Gestione di CONFIDA Pio Lunel, il Direttore di CONFIDA Michele Adt, il Delegato della Regione Toscana di CONFIDA Fabio Donnini e Irene Cappella direttore di Banco Alimentare Toscana ODV.

Il settore della distribuzione automatica è comparto in cui l’Italia è leader a livello internazionale. Con oltre 820 mila distributori automatici installati in tutta Italia, il nostro Paese precede la Francia che ne ha 626 mila e la Germania con 611 mila. Il primato dell’Italia riguarda inoltre anche la produzione delle vending machine che sono un prodotto della tecnologia italiana venduto in tutto il mondo.

La Toscana conta 224  imprese nel settore, così suddivise nelle diverse province: 62 a Firenze, 29 a Prato, 27 a Pisa, 21 ad Arezzo, 20 a Lucca, 19 a Livorno, 17 a Pistoia, 11 a Siena, e 9 rispettivamente a Grosseto e Massa Carrara.

“L’iniziativa promossa da CONFIDA e Banco Alimentare raggiunge la Toscana, una nuova regione in cui la distribuzione automatica diventerà presto solidale – commenta Pio LunelPresidente delle Imprese di Gestione di CONFIDA – L’obbiettivo di questo accordo sottoscritto dall’Associazione e dalla Fondazione durante Venditalia prevede una maggiore attenzione in ottica di sostenibilità ed è volto a dire addio alle eccedenze nel settore del vending’”. 

 Per la gestione del progetto i Banchi Alimentari regionali saranno infatti collegati con le 11 Delegazioni Territoriali di CONFIDA a cui partecipano tutte le società di gestione della distribuzione automatica iscritte all’associazione.

Stiamo attraversando anni difficili, con richieste di aiuto in aumento. – evidenzia Leonardo Berni, presidente del Banco Alimentare della Toscana ODV –  “Come Banco Alimentare facciamo tutto il possibile per supportare le Strutture Caritative che si rivolgono a noi, coscienti che da soli non possiamo andare lontano.  Lavoriamo in rete, costruiamo ponti, cerchiamo sinergie.  Il nostro scopo, quello che ci muove singolarmente e come Associazione, è “condividere i bisogni per condividere il senso della vita”. La collaborazione con Confida, che oggi diventa operativa, è una cosa grande. Non è scontato vedere persone e aziende che si muovono gratuitamente per rispondere al bisogno di chi si trova in difficoltà.  Per noi, ma soprattutto per i nostri assistiti, l’unica cosa che dà veramente speranza è vedere che non siamo soli nell’affrontare le difficoltà”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »