energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Acqua e rincari, oggi si decide e Confesercenti Toscana attacca Cronaca, Società

Firenze – Il Paese frena, l’economia sta malissimo, eppure … l’acqua potrebbe rincarare, almeno a Firenze, almeno e in particolare per chi paga la bolletta a Publiacqua. Mentre oggi si deciderà il da farsi, il presidente di Confesercenti Toscana si unisce al coro delle associaizoni dei consumatori contro il previsto rialzo: “Sembra incredibile ma in un momento in cui il paese frena e lo ‘zero virgola’ contrassegna  i principali parametri economici nazionali (Pil, inflazione, consumi, produzione industriale, ecc), ecco che non si sa resistere alla tentazione dell’ ennesimo  aumento in bolletta”.

 “Tutti i dati ormai lo confermano – continua Gronchi –  famiglie e imprese sono ormai colpite in modo pesante ed indiscriminato dalle bollette sui servizi primari (acqua, luce, gas) con aumenti che, negli ultimi 10 anni, hanno raggiunto (e superato) anche la doppia cifra”.

 Un processo perverso e inarrestabile secondo il presidente, che  “finisce per mortificare e rendere vano ogni tentativo di riduzione della pressione fiscale su famiglie e imprese.”

 “Si sostiene che questi aumenti siano necessari per  l’ammodernamento della rete: nulla quaestio, ma chi ci dice che tali risorse non possano essere reperite dalla razionalizzazione dei costi o dal recupero di una certa efficienza aziendale?”

 E conclude : “Almeno proviamoci, prima di ricorrere all’ennesimo aumento destinato ad esasperare ancor più il cittadino medio; facciamo una bella moratoria sulle tariffe e mettiamo i piedi,  per la prima volta, un tavolo di confronto dell’erogazione del servizio, riduzione dei costi,  recupero efficienza, ammodernamento della rete. Noi ci stiamo, ma siamo convinti che ci starebbero anche altre associazioni di categoria e rappresentanti dei consumatori: chi raccoglie questa sfida?”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »