energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Acqua: risparmiarla è il primo dovere Opinion leader

Fiumi, come il Fiume Giallo in Cina ,il Colorado negli USA, non arrivano più al mare. Laghi, come  l’Aral in Africa ed il Balkhash in Kazakistan, sono oggetto di una allarmante riduzione progressiva delle loro acque. 
Con l’inizio degli anni 2000, il sistema idrico viene considerato sistema unico globale per facilitarne la gestione. L’acqua dolce, non distribuita in modo uniforme nella terra, è fondamentale per la sopravvivenza di tutti gli ecosistemi terrestri. Mammiferi e la quasi totalità delle piante vascolari, necessitano di acqua dolce. Le acque dolci sono, quindi, il più importanti fattore ecologico, in ambiente terrestre, che condiziona la sopravvivenza di determinati organismi in specifici habitat. Serve per la produzione di ogni bene, sia in agricoltura che nell’industria.

La produzione di un kg di carne rossa richiede 15.000 litri di acqua, un kg di granoturco 900 litri, un litro di birra 300 litri, una tazza di caffè 140 litri etc. Importare bistecche significa importare acqua. I paesi dell’Africa, quando esportano prodotti agricoli in Europa, di fatto esportano acqua, anche se questi paesi ne sono poveri ed i paesi dell’Europa ne sono ricchi.
L’acqua sicura ed i servizi igienico-sanitari sono due aspetti fondamentali dello sviluppo umano. Quando le persone si trovano in condizioni disagiate in questo ambito, diminuiscono le loro opportunità  di realizzare il  potenziale di esseri umani. All’inizio del XXI secolo il mondo è caratterizzato da una prosperità inedita. Migliaia di bambini, però, muoiono per la mancanza di un bicchiere d’acqua pulita e di un gabinetto. Più di un miliardo di persone non ha accesso a fonti di acqua sicura, mentre più di due miliardi non hanno accesso ad una igiene adeguata. Milioni di persone inoltre,che hanno un accesso inadeguato all’acqua, sono in uno stato di povertà e vulnerabilità. Milioni di donne e di bambine  sono costrette a spendere molte ore della loro giornata per prelevare e trasportare l’acqua,limitando così le loro opportunità e le loro scelte.

Nell’Africa centrale si sta sviluppando un fenomeno di acquisti di terre da parte di multinazionali, in maggioranza  cinesi, ma anche europee. L’obiettivo è di sfruttare i terreni e l’acqua, che è presente nel sottosuolo, per coltivare quei prodotti per i quali, nei paesi delle stesse multinazionali, manca spazio fisico ed acqua.
L’Africa centrale è la meno povera d’acqua, tuttavia potrebbe non poter far fronte ad ampie produzioni agricole. In questo caso le multinazionali cinesi ed europee utilizzerebbero  l’acqua nel sottosuolo a rischio di depauperamento delle falde locali che, poi, avrebbero tempi lunghi per ricostituirsi

Dal 1905 al 2005 la temperatura del pianeta è aumentata di 0,74 gradi. Sembra un aumento modesto, poco significante. Va però rapportato al fatto che accanto a giorni nei quali la temperatura rimane costante, si hanno giorni nei quali la temperatura aumenta anche di 4 gradi. Questo aumento è evidente in tutte le latitudini ed è più forte nelle terre emerse rispetto agli oceani. Per quanto riguarda le precipitazioni sono aumentate al di sopra del 30° parallelo e sono diminuite nelle zone sud-tropicali.
Nelle zone intermedie, come l’Italia, c’è stata una leggerissima riduzione. Quello che è cambiato è stato l’aumento degli estremi: più eventi che portano “alluvioni”, più estate con molti giorni consecutivi senza pioggia.
Su cosa accadrà nel futuro non c’è unanimità. Si passa dal catastrofismo a chi invece ipotizza che la situazione resterà sostanzialmente quella che abbiamo di fronte.

Le Nazioni Unite hanno creato un organismo di studio sul cambiamento climatico I. P. C.C., International Panel  for  Clime  Change,  che studia il fenomeno e periodicamente emette documenti con le future proiezioni. La crescita delle attività umane, ormai superiore al ciclo naturale di riproduzione dell’acqua,  richiede la necessità di convertirsi ad una situazione economico-politica che elimini/contenga questo squilibrio. E’ opportuno tenere presente le valutazione  che se l’acqua da sorgente costa X, l’acqua presa dai fiumi e potabilizzata costa  X+5, l’acqua presa dal mare e resa utilizzabile costa X+25.  Il risparmio idrico diventa sempre più una necessità. I cittadini dovrebbero attuare  comportamenti di risparmio dell’acqua. Per esempio riutilizzo di acqua riciclata per il lavaggio macchine, nelle attività industriali, nel lavaggio delle strade,etc.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »