energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Acqua,fallisce l’appello dei comitati all’autoriduzione delle bollette Cronaca

Doveva essere una vera e propria campagna di autoriduzione, così come usava negli anni '70: i movimenti del forum toscano per l'acqua, in segno di protesta contro la mancata applicazione dell' esito del referendum sulla ripubblicizzazione della gestione dell'oro blu del giugno scorso, l'avevano lanciata in grande stile, invitando i cittadini a 'tagliare' da soli il costo delle bollette, visto che le spa idriche non provvedevano a farlo. "Ma finora qua ne è arrivata una sola", alza ironicamente le braccia il presidente di Publiacqua Erasmo D'Angelis – e probabilmente, in base ai nostri calcoli, su tutte le 370mila utenze dell'area Firenze, Prato, Pistoia, Valdarno e Mugello ne arriveranno al massimo altre 200". Certo è che secondo D'Angelis, l'indirizzo giusto a cui spedire le bollette contestatrici non è quello di Publiacqua. "Dovrebbero essere spedite al Ministero dell’Ambiente, al Commissario dell’Ato 3 ed eventualmente all’Autorità nazionale del Gas  e dell’Energia a cui stanno per essere probabilmente trasferite le funzioni relative alla regolazione del nostro settore", spiega il presidente della società idrica – Non le decidiamo noi le tariffe, ma è un compito che spetta alle autorità pubbliche. Ci limitiamo a farle applicare perché solo grazie alle bollette, senza altri finanziamenti, lavoriamo per migliorare reti ed impianti e garantire al meglio il servizio in questi mesi di gravissima emergenza siccità, che ci preoccupa e richiede ulteriori opere". Intanto la consegna ufficiale di tutte le bollette autoridotte da parte degli aderenti alla campagna promossa dal Forum, resta comunque confermata per domani alla sede di Publiacqua.
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »