energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ad Incisa quattro spettacoli per i bambini del Burkina Faso Notizie dalla toscana

Alle 16:30 di domenica 13 gennaio ad Incisa Valdarno prenderà il via la quattordicesima edizione della rassegna di teatro di figura per ragazzi intitolata “Nella pancia della balena”. Si tratta di quattro spettacoli ad ingresso gratuito che si terranno presso il Teatro “Il Vivaio” di Incisa, in via San Francesco d’Assisi. Il primo appuntamento del cartellone promosso dal Comune di Incisa con la collaborazione di Teatrombria ed il sostegno di Cassa di Risparmio di Firenze, sarà “Quell’asino di un bue” della Compagnia Bella (Rn), mentre il 20 gennaio andrà in scena “All’opera… il lupo e i 7 capretti”, della Compagnia Teatrinbo dei Fondi (Pi). Seguiranno il 27 gennaio “Hansel e Gretel… ovvero una trappola perfetta della Compagnia Teatrombria (Fi) e, infine, il 3 febbraio “La bella addormentata” della Compagnia Tieffu (Pg). Come da tradizione, i quattro spettacoli saranno accompagnati da una raccolta fondi il cui ricavato, quest’anno, andrà a Valdafrica, un’associazione nata nel giugno 2012 da un gruppo di amici che da anni è impegnato in progetti rivolti a tre strutture di accoglienza per minori in Burkina Faso.

«Per noi – ha spiegato l’assessore alla Cultura del Comune di Incisa, Margherita Ghiandelli – è fondamentale che tutti possano provare le emozioni del teatro e che quest’opportunità sia data ai bambini, il nostro futuro». «Ed è proprio perché crediamo nella cultura – ha proseguito – che, nonostante tutti i tagli che i Comuni sono costretti a subire, continuiamo a sostenere iniziative come “Nella pancia della Balena”. Anche nel 2013 questa rassegna ci farà scoprire un divertente mondo di burattini, ombre e oggetti animati, ma farà anche conoscere alle nostre bambine e ai nostri bambini un nuovo Paese in cui c’è bisogno di aiuto, il Burkina Faso».

Per informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio Pubblica istruzione del Comune di Incisa: 055/8333433.

Foto: http://www.turistipercaso.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »