energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Addetto all’installazione di impianti elettrici, sette voucher finanziati con 20 mila euro Notizie dalla toscana

“Attraverso i voucher è possibile acquisire qualifiche professionali spendibili nel mondo del lavoro, sia per chi è stato espulso dai processi produttivi, sia per chi ha abbandonato precocemente la scuola – ha detto Giorgi – E' uno strumento efficace in cui crediamo e per il quale abbiamo scelto di investire altri 117 mila euro in un bando che uscirà prossimamente.” Intanto per questo corso, iniziato a febbraio, si è conclusa la parte teorica (200 ore) e stanno per partire gli stage in azienda (100 ore), nei prossimi giorni dovrebbe chiudersi infatti la lista delle aziende del distretto che accoglieranno i sette corsisti consentendo loro di completare la formazione pratica.
L'aula per lo svolgimento delle lezioni pratiche è stata messa a disposizione dal Comune di Montemurlo. “Grazie a una convenzione con l'istituto Datini – ha ricordato Giancaterino – abbiamo inaugurato una collaborazione stabile che ci vedrà partner dei progetti di formazione per i prossimi tre anni.” Formazione che punta a dare competenze pratiche nei settori richiesti dal mercato e a rispondere a esigenze espresse dalle imprese del territorio, come ha ricordato Paganelli. L'esperienza ha permesso infatti a un gruppo di disoccupati, o inoccupati, di lavorare su una nuova professionalità per reinserirsi nel mondo del lavoro con modalità diverse.
LE ESPERIENZE DEI CORSISTI – Particolarmente entusiasti i partecipanti al corso che questa mattina hanno raccontato le proprie esperienze. Diversi i campi lavorativi da cui provengono, ma c'è anche chi per la prima volta si affaccia al mondo del lavoro e ha scelto di presentarsi con una qualifica professionale. C'è chi proviene dal settore tessile, come Mirco, che ha “trovato il corso molto ben impostato e in grado di fornire una formazione completa.” Soddisfatto anche Marzio, “200 ore fa al massimo sapevo cambiare una lampadina – ha detto – oggi sono in grado di realizzare un vero impianto elettrico”. Claudio, 20 anni, ha già avuto una passata esperienza con la formazione che lo ha portato, giovanissimo, a lavorare nel settore edile ora la crisi lo ha portato a riqualificarsi nuovamente come elettricista installatore.
IL CORSO – E' iniziato il 6 febbraio scorso e terminerà presumibilmente entro maggio 2012, a conclusione degli stage in azienda. Complessivamente le ore di corso sono state 300, di cui 100 di stage. Il percorso si è proposto di attuare la conoscenza dei principi chimici e fisici che regolano l'elettrotecnica e le leggi fondamentali per la realizzazione degli impianti elettrici nel rispetto delle norme di sicurezza. L'obiettivo generale del corso è proprio quello di far apprendere le norme inerenti la sicurezza sui luoghi di lavoro, con particolare riferimento al corretto uso dei dispositivi di protezione individuale in base alle diverse condizioni lavorative ed ambientali. La formazione si è concentrata in particolare sulla capacità di leggere lo schema elettrico per poter realizzare autonomamente gli impianti, sul cablaggio del quadro di comando e sulla realizzazione dei diversi tipi di impianto di illuminazione e ausiliari.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »