energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Adriano Nicchi stravince a Subbiano Sport

E’ tornato sul quadrato il campione italiano dei superwelter Adriano Nicchi. Il pugile aretino ha combattuto e stravinto un match disputato a Subbiano (Arezzo). Sotto le bordate precise e micidiali del “tricolore”, l’ungherese Voros Mihaly è rimasto in piedi meno di due riprese.
  Un primo round abbastanza equilibrato anche perché Nicchi dava l’impressione di non affondare i colpi. Nel secondo tempo il campione stringeva i tempi e Mihaly, dopo essere stato contato due volte, crollava a terra centrato da un montante. Erano trascorsi 2’45” di quella ripresa.
  E’ stato un match senza problemi per Nicchi anche perché il pugile magiaro dava l’impressione di non essere un avversario abbastanza dotato. Per il campione aretino 20° vittoria e 9° prima del limite.
  Nicchi, 32 anni, progetta un 2013 con molte novità. molto diverso. Intanto rinuncia al titolo italiano dei superwelter. “E’ inutile essere campione nazionale – ha detto Nicchi – se poi, con il titolo in palio, non combatto quasi mai. A sei proposte, titolo in palio, ho ricevuto altrettante risposte negative. Tenterò l’avventura su piano internazionale”.
  Il successore a quel titolo, ora virtualmente vacante, potrebbe uscire dal match fra Orlando Fiordigiglio di Arezzo e Domenico Salvemini di Livorno in programma l’8 marzo ad Andria.
   La serata di Subbiano comprendeva pure cinque incontri dilettanti. Da una parte tutti pugili della Boxe Nicchi Arezzo. Ed erano Manuel Radicchi battuto ai punti da Cristiano Rozas (Umbria); Federico Falsini che si aggiudicava con pieno merito il verdetto contro Vargas Gomez (Umbria); Andrea Saltapari che dominava alla grande
Aldo Migliorati (Umbria); il seconda serie Sokol Jakini che vinceva per k.o. alla 3° ripresa contro e Maurizio Betti (Umbria) ed infine David Brito che perdeva di misura (ma ci sarebbe stato bene anche un pari) contro Marcello Ceccarelli (Orvieto).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »