energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Aeroporti Pisa-Firenze, Corporaciòn pronta per fusione a ottobre Cronaca

Firenze –  Aeroporti toscani o meglio scali Pisa-Firenze insieme, polemiche e battaglie ancora in corso ma la holding Corporaciòn America non ci sente e tira dritto: “Stiamo lavorando al piano della fusione dei due scali e speriamo di presentarlo a ottobre per poi completare il ciclo formale-istituzionale entro l’anno – dice infatti oggi, a margine di un’audizione nelle commissioni del Consiglio regionale sull’integrazione al Pit, il presidente di Corporacion America Italia, Roberto Naldi – il problema su Pisa ora è più dei pisani che nostro. Porteremo avanti il nostro piano e lo condivideremo con tutti i soci, in primis con i pisani, poi starà a loro approvare l’ipotesi di fusione. Se la fusione non passerà, la holding c’è già, una holding privata e farà il suo lavoro”. La holding privata che “c’è già” è, beninteso, proprio Corporaciòn America. Il presidente Naldi era presente all’audizione delle commissioni regionali in quanto l’integrazione del Pit contiene al suo interno proprio la previsione della nuova pista dell’aeroporto di Firenze. Quei 400 metri in più, rispetto ai 2mila preventivati, che sono indispensabili secondo la holding americana e che fanno infuriare Pisa.

La questione della concorrenza tra i due scali è finita – ha aggiunto Naldi – c’è un unico soggetto che coordinerà e darà un indirizzo a tutte e due le società aeroportuali ma che non metterà mai in concorrenza i due scali”.

Ribadisce ancora, Naldi: “C’è quindi già una holding e se ci sarà la fusione tanto meglio. Chi è così stupido da investire 70 milioni di euro su un aeroporto e poi pensare di fargli del male?”. Se rimarranno due società, ha osservato, “resteranno quotate entrambe e se invece ci sarà la fusione sarà quella ad essere quotata. Le liste per il rinnovo del Cda di Sat sono temporanee perché se ci sarà la fusione ci sarà un nuovo statuto e un nuovo Consiglio di amministrazione”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »