energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Aeroporto Pisa: Corporacion America conferma investimenti Economia

Pisa –  Il manager di Corporacion America – italia, Roberto Naldi, azionista di maggioranza dell’aeroporto Galilei di Pisa, si è incontrato oggi con il sindaco di Pisa Marco Filippeschi e i componenti la Conferenza dei capigruppo del Consiglio Comunale

“Nel corso dell’incontro – ha così commentato il Presidente del Consiglio Comunale, Ranieri Del Torto – abbiamo appreso dallo stesso manager la volontà della proprietà di procedere alla fusione tra i due scali toscani, cioè tra Peretola e Galilei, entro il prossimo gennaio del 2015 e la volontà che il Galilei rimarrà uno scalo di importanza fondamentale per i voli intercontinentali e low cost e che saranno confermati gli investimenti per arrivare al limite di 7,5 milioni di passeggeri annui”.

“E’ la prima volta che ci siamo incontrati ed è stato positivo essersi incontrati e confrontati in modo aperto. Continueremo – ha così concluso Del Torto – a mantenere alta la nostra attenzione sul futuro del nostro aeroporto che è fondamentale per lo sviluppo di tutta la nostra città”.

Per quanto riguarda l’aeroporto Vespucci di Firenze, alla conferenza nazionale dei servizi per il potenziamento dello scalo  saranno coinvolti, per la prima volta, tutti i sindaci dei Comuni interessati dal progetto. E, con la presenza di Regione e sindaci di Firenze, Prato, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Calenzano, Signa, Poggio a Caiano e Carmignano, verrà dato vita ad un comitato istituzionale. Questi gli esiti di un incontro che si è svolto oggi tra il presidente Enrico Rossi e i sindaci di Firenze, Prato e Piana.  “Un’opera importante come l’aeroporto di Peretola, infatti,  – afferma una nota della Giunta – deve vedere coinvolti tutti i territori interessati, per avere le garanzie necessarie riguardo alle conseguenze su impatto ambientale, assetto idrogeologico, salute dei cittadini.
La nota spiega che i sindaci faranno fronte comune e seguiranno, anche avvalendosi dei propri tecnici, tutti i passaggi e le relative procedure da presentare, insieme alla Regione, alla conferenza dei servizi nazionale. Vigileranno, inoltre, sulla procedura di valutazione di impatto ambientale che dovrà riguardare Prato e tutta l’area della Piana.

 

Foto: Ranieri Del Torto

Print Friendly, PDF & Email

Translate »