energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Affitti, canoni in aumento a Firenze e famiglie sempre meno proprietarie Società

 All'appuntamento del focus sulla locazione realizzato dal franchising immobiliare "Solo Affitti" in collaborazione con Nomisma, Firenze giunge da par suo, vale a dire con un sia pur leggero  incremento sui canoni, pari allo 0,6%, registrato nei primi 9 mesi del 2011. Il "traino" è stato realizzato prevalentemente dalla richiesta di monolocali, che segna un +4%, e di bilocali, +4,4%. E dopo Milano che detiene la palma dell'affitto più caro con i suoi 974 euro mensili, e Roma che la segue da presso con 963 euro al mese, è Firenze la terza città più cara d'Italia: 704 euro mensili.
Ed ecco dunque, anche nel capoluogo toscano, scattare il fenomeno del "cohousing" vale a dire case e appartamenti in condivisione con altre persone, soluzione scelta dal 20% degli inquilini.

La preferenza di chi cerca affitto nel capoluogo toscano va ad abitazioni con garage, che sono aumentate del 3,8% sul prezzo d'affitto.  I canoni dei mono e trilocali muniti di garage sono cresciuti del 4,1%, mentre del 4,8% si sono incrementate le quotazioni dei bilocali. Un altro dato significativo, è la maggiore percentuale, rispetto alla media nazionale, dei fiorentini che hanno scelto come abitazione principale la modalità dell'affitto: 54,2%, mentre nel Paese la media scende al 46,6%.  Una scelta che non deriva neppure da un lavoro in trasferta, dal momento che meno di tre su dieci, il 26,7%, sono lavoratori in trasferta per brevi periodi.

Il 17,5% di affittuari è invece costituito da studenti fuori sede.
''L'affitto – commenta Silvia Spronelli, presidente di Solo Affitti – rappresenta sempre più, a Firenze come in tutt'Italia, un fenomeno legato non solo a ragioni di spostamento temporaneo fuori sede (quanto per lavoro tanto per studio), ma anche un modo di vivere stabile scelto dalle famiglie che non possono permettersi di acquistare la propria abitazione''. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »