energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Affitti turisti, cambio regole in corso: Regione incontra Airbnb Economia

Firenze – Regolamentare la “sharing economy”, ovvero: rimodulare la normativa regionale in vista di rendere chiara l’offerta di abitazioni e il tipo di contratto offerto ai turisti. Così nei giorni scorsi, l’assessore al turismo e alle attività produttive Stefano Ciuoffo ha incontrato il Country manager di Airbnb Italia Matteo Stifanelli. E la necessità di avere un quadro normativo chiaro in materia è stata ampiamente condivisa da entrambe le parti.  non solo: sembra che Airbnb abbia anche valutato in modo favorevole la possibilità di aprire a progetti che consentano un ‘offerta rivolta a quartieri e aree della città d’arte diverse dal centro storico.

“La legge regionale 42 del 2000 – ha detto l’assessore Ciuoffo – precisa i casi in cui una civile abitazione può essere individuata come struttura ricettiva. Ad Airbnb abbiamo chiesto di collaborare, nei prossimi mesi, alla stesura di una nuova normativa che includa i fenomeni nati con la sharing economy nell’ambito formale della legislazione turistica della Toscana e di adoperarsi per il corretto rispetto delle norme: dalla trasmissione delle informazioni di pubblica sicurezza all’applicazione dell’imposta di soggiorno ove prevista, Airbnb può essere uno strumento di supporto verso una migliore comunicazione ai cittadini. Abbiamo ottenuto la disponibilità del portale, come è avvenuto in altri paesi ed in altre regioni, a svolgere un approfondimento su tutte queste problematiche che risultano, tra l’altro, già previste nei termini del servizio pubblicati sul portale. In ultimo, Airbnb si è dimostrata aperta anche a valutare progetti, in autonomia o in collaborazione con le istituzioni regionali e cittadine, che favoriscano lo sviluppo di un’offerta di spazi ed appartamenti in quartieri ed aree delle città d’arte diversi dal centro storico e un progressivo ulteriore decentramento dell’offerta ricettiva”.

“Airbnb, in Toscana così come altrove in Italia e nel mondo – ha commentato Matteo Stifanelli – è felice di collaborare con le istituzioni ed avviare con esse un dialogo proficuo che possa portare alla definizione di regole in linea con le nuove richieste di chi viaggia e di chi è in possesso di spazi inutilizzati presso le proprie case”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »