energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Agenzia delle Entrate, sit-in a Firenze: “Dignità al lavoro” Breaking news, Cronaca

Firenze  “Chiediamo di ridare dignità al lavoro e contribuire ad una migliore qualità ed equità dell’azione dell’Agenzia”. Erano tanti, stamane, i lavoratori dell’Agenzia delle Entrate che, alla Fortezza, di fronte alla sede della direzione regionale, hanno dato luogo a un sit-in nel giorno in cui, dopo le assemblee territoriali, analoghe iniziative sono state prese su tutto il territorio nazionale; a Roma, davanti al ministero dell’Economia e delle Finanze.

A Firenze una delegazione di lavoratori ed i rappresentanti sindacali hanno incontrato il Direttore regionale e gli hanno ribadito la richiesta dell’apertura di un tavolo al MEF per parlare di riorganizzazione, risorse e politiche del personale.

In Toscana i lavoratori dell’Agenzia delle Entrate sono circa 2.500: i sindacati stigmatizzano le immotivate resistenze dell’Agenzia e del Ministero vigilante a voler prevedere il dovuto riconoscimento professionale per il personale, e denunciano la situazione di forte difficoltà operativa e lavorativa dovuta alle continue modifiche normative, agli obiettivi sempre più irragionevoli e al difficile clima esterno creato da una campagna di delegittimazione del personale dell’Agenzia, in alcun modo contrastato dall’Autorità politica e dal vertice dell’Agenzia stessa.

Le richieste alla base dell’agitazione sono in buona sostanza quattro: “un complessivo miglioramento dei servizi fiscali, attraverso significativi investimenti sul personale e sulle strutture; il necessario incremento del Fondo di produttività per garantire il riconoscimento delle attività svolte e i risultati raggiunti in termini di contrasto all’evasione e di “tax compliance”; una nuova stagione di progressioni economiche che valorizzi tutto il personale; il rilancio della partecipazione e del confronto sui processi di riforma che non possono essere a costo zero, e neanche l’occasione per un nuovo e ingiustificato depotenziamento della macchina fiscale e delle sue articolazioni territoriali”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »