energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Aggredito il giornalista Passanese, 25 giorni di prognosi Breaking news, Cronaca

Firenze – Antonio Passanese, giornalista del Corriere Fiorentino, è stato aggredito mentre stava lavorando a un servizio, a Firenze, in viale Aleardi, da un rider di 50 anni. Il giornalista ha riportato la frattura a un dito di una mano e 25 giorni di prognosi ed è stato salvato dall’intervento di due passanti e dei carabinieri. L’aggressione sembra essere scattata senza alcun apparente motivo, dal momento che, a quanto si sa,  il giornalista stava camminando su viale Aleardi intorno a mezzogiorno, mentre lavorava per la realizzazione di un servizio sulle attività cittadine nel periodo delle sospensioni.

Dal rider, scorto il giornalista, sarebbero partite parole pesanti, a cui Passanese non ha risposto. L’uomo allora sarebbe tornato indietro e nonostante i tentativi  di calmarlo, è passato alle vie di fatto. L’intervento di due nordafricani che stavano passando e dei carabinieri ha interrotto la spiacevole situazione. Il giornalista è finito in ambulanza all’ospedale fiorentino San Giovanni di Dio. Solidarietà totale da tutto il mondo politico e della stampa.

Il primo cittadino Dario Nardella: “Esprimo tutta la mia solidarietà ad Antonio Passanese, giornalista del Corriere fiorentino, aggredito in strada senza motivo mentre stava lavorando. Eventi del genere non sono tollerabili – conclude – e  mi auguro sia fatta quanto prima giustizia. Un abbraccio, seppur virtuale, ad Antonio e alla redazione”.

Solidarietà dal presidente della Toscana Enrico Rossi, a nome anche di tutta la giunta: “Tutte le aggressioni sono sempre da condannare – sottolinea il presidente Rossi – In questo caso si tratta di un’aggressione ad un lavoratore dell’informazione, che in tempi normali ed ancor di più in una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo riveste un ruolo essenziale e prezioso”.

Immediata la reazione dell’Associazione Stampa Toscana e del suo presidente Sandro Bennucci:

“Piena solidarietà e tutto il sostegno del sindacato unico ed unitario dei giornalisti della Toscana al collega Antonio Passanese del Corriere Fiorentino che ieri è stato aggredito mentre svolgeva il proprio lavoro a Firenze, da parte del presidente dell’Associazione Stampa Toscana Sandro Bennucci, a nome di tutti gli organismi dirigenti  e della Commissione toscana lavoro autonomo . Il collega, che stava parlando al telefono mentre era impegnato in un servizio su come i fiorentini stiano rispettando le norme per il  contenimento del coronavirus, è stato apostrofato da un rider in bicicletta il quale gli ha augurato di ricevere “due colpi in testa”: una provocazione che il collega non ha raccolto.

Ma l’uomo, un cinquantenne con alle spalle episodi di spaccio di droga, è tornato indietro e, nonostante Passanese si fosse  qualificato spiegandogli che, come lui, stava lavorando, lo ha aggredito con calci e pugni fino a quando non è stato soccorso da due nordafricani e, successivamente, dai carabinieri. Portato in ospedale gli è stata riscontrata una frattura ad una mano e ne avrà per 25 giorni.

“E’ intollerabile – dice il presidente Ast – che i cronisti, i quali già compiono un lavoro difficile e complesso in prima linea in questa situazione di emergenza, possano essere aggrediti senza motivo nel centro di Firenze. Nel formulare al collega gli auguri più affettuosi per una pronta guarigione, il sindacato dei giornalisti toscani invita il Prefetto di Firenze, Laura Lega, e le forze dell’ordine a garantire lo svolgimento del lavoro dei giornalisti che, oggi più che mai, come riconosciuto anche in questa emergenza, è un bene prezioso e al servizio di tutti i cittadini”.

Con una telefonata al presidente Benucci, come riportato sul sito dell’Ast, ilprefetto di Firenze, Laura Lega, ha voluto esprimere personalmente la sua solidarietà al collega Antonio Passanese e al sindacato dei giornalisti.

Sul tema giornalismo e società: https://www.stamptoscana.it/ama-il-vicino-giornalista-parte-dai-fatti-per-cercare-la-verita/

Print Friendly, PDF & Email

Translate »