energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Agosto, a Firenze l’inflazione cala, la spesa costa meno Economia

Firenze – Arrivano i dati mensili dell’ufficio di statistica del comune di Firenze: l’inflazione ad agosto cala, con una variazione mensile del  -0,3%, mentre a luglio era -0,7%.

La variazione annuale è +0,1%, mentre a luglio era +0,4%. I dati sono il risultato della rilevazione che si è svolta dal 1 al 21 del mese di agosto su oltre 900 punti vendita (anche fuori dal territorio comunale) appartenenti sia alla grande distribuzione sia alla distribuzione tradizionale, per complessivi 11mila prezzi degli oltre 900 prodotti compresi nel paniere. Il dato è risultato anche, rispetto al mese precedente, dalle variazioni nei servizi ricettivi e di ristorazione (-2,9%), i prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,5%), i trasporti (+0,9%) e abitazione, acqua, elettricità e combustibili (-0,1%).

La variazione negativa degli alimentari su base mensile è dovuta alle diminuzione delle acque minerali, bevande analcoliche, succhi di frutta (-2,0% su base mensile e -2,5% su base annuale), dei vegetali (1,6% su base mensile) e della frutta (-4,3% il mensile, -6,9% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente). In controtendenza, pane e cereali (+0,9% rispetto al mese precedente) e i pesci e prodotti ittici (+0,7% rispetto a luglio e +2,5% rispetto ad agosto 2014).

Nella divisione dei trasporti si registrano in aumento il trasporto aereo passeggeri (+23,9% su base mensile, +0,5% su base annuale) e il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne (+38,9% rispetto a luglio 2015, +22,7% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente). In diminuzione i carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati (-2,6% su base mensile, -11,5% su base annuale).

Tra i servizi ricettivi e di ristorazione sono in diminuzione i servizi di alloggio (-9,5% rispetto al mese precedente e +8,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente).
Nella divisione abitazione, acqua, elettricità e combustibili sono in diminuzione il gas (-0,1% rispetto al mese precedente, -0,4% rispetto ad agosto 2014) e il gasolio per riscaldamento (-3,1% rispetto a luglio 2015).

Ecco i prezzi per quanto riguarda il carrello della spesa: in diminuzione i prodotti acquistati maggiormente dai consumatori, -0,4% rispetto a luglio,  mentre, allo stesso mese dell’anno precedente sono in diminuzione del -0,9%.
I prodotti a media frequenza di acquisto registrano una variazione di -0,2% rispetto al mese scorso e in aumento di +1,0% rispetto ad agosto 2014. I prezzi di quelli a bassa frequenza sono invariati rispetto al mese precedente e in aumento di +0,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »