energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Agricoltura, 18mila imprese in difficoltà finanziaria: +6% rispetto al 2013 Economia

Roma – Coldiretti fa sapere che sono ancora aumentate le imprese agricole in difficoltà finanziaria: salgono ad oltre 18 mila, con un amento del 6% rispetto allo scorso anno, con l’ammontare dei finanziamenti a sofferenza pari a 4.9 miliardi di euro, circa 600 milioni in più rispetto al 2013.

Un’analisi della Coldiretti sul terzo bollettino statistico della Banca d’Italia evidenzia una dinamica dei finanziamenti all’agricoltura in sostanziale tenuta di livello, con un ammontare dei fidi bancari che sfiora in 44 miliardi di euro, assolutamente il linea con le risultanze del 2013, ma con una incidenza dei crediti a sofferenza pari all’11% per cento. A pesare – sottolinea la Coldiretti – sono state le difficoltà di mercato, ma anche quelle provocate dal maltempo che ha tagliato le principali coltivazioni agricole. In questo contesto – sottolinea ColdirettiCreditAgri Italia, ente intermediario finanziario vigilato dalla Banca d’Italia ha avuto un importante ruolo di sostegno alle imprese agricole e cooperative del settore come conferma la sua dinamica evolutiva in controtendenza rispetto al mercato creditizio in generale.

La gestione 2014 chiude con un trend in crescita del +30% rispetto al precedente anno, uno stock storico di affidamenti di circa 3 miliardi di euro e un dislocamento operativo territoriale ormai presente sull’intero territorio nazionale con oltre 70 filiali dirette che in modo sinergico collaborano con circa 200 banche locali e nazionali. L’Assemblea di fine anno dei Soci dell’ente finanziario, nell’ottica di completare l’asset di governo e renderlo sempre più adeguato alle esigenze strutturali e organizzative, ha integrato il Consiglio di Amministrazione definendolo in nove componenti. Alla Presidenza della finanziaria resta Vincenzo Gesmundo, segretario generale della Coldiretti, coadiuvato dal Vice Presidente Aldo Mattia e dal Consigliere Delegato Roberto Grassa cui è affidata la direzione generale. Fanno inoltre parte del Consiglio, Franco Angelo Gatti, Giuseppe Romano, Angelo Della Valentina, tutti imprenditori agricoli e agroalimentari, e Giovanni Barbara, Sara Landini e Francesco Visco, docenti universitari rappresentanti del mondo accademico e libero professionale.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »