energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Agricoltura, finanziamenti solo a chi rispetta le normative sul lavoro Breaking news, Economia

Firenze – Mette a segno un bel colpo, il governtore della Toscana Enrico Rossi, per quanto riguarda agricoltura, legalità del lavoro e investimenti.– “Ho chiesto e ottenuto dal Commissario europeo la disponibilità a inserire il rispetto delle normative sul lavoro come condizione per accedere ai finanziamenti comunitari in agricoltura, annuncia dopo l’incontro di stamani col commissario europeo. Un risultato che farebbe ben sperare per quanto riguarda la possibilità di “premiare” concretamente le aziende che stabiliscono rapporti di lavoro regolari, rifuggendo dallo sfruttamento della mano d’opera, piaga tristemente alla ribalta anche in Italia. Insomma, la riunione svoltasi a Palazzo Strozzi Sacrati fra Rossi e il Commissario Ue per l’agricoltura Phil Hogan, nell’ambito della sua visita di due giorni in Toscana, sembra avere focalizzato uno dei punti fondamentali per lo svolgimento di rappporti equi anche nelle campagne, vale a dire il rispetto del lavoro.

“Mi adopererò – ha poi confermato Hogan ai giornalisti – per inserire nuove misure che riguardino il rispetto delle normative sul lavoro nella nuova programmazione”.

“Questa disponibilità del Commissario Hogan – ha sottolineato Rossi – è molto importante per il mondo del lavoro. Perchè attualmente, nell’ambito dei finanziamenti europei ci sono condizionalità legate per esempio a questioni ambientali o al diritto alla salute, ma non al rispetto della legislazione sul lavoro. Se questo elemento di rispetto delle leggi sul alvoro verrà inserito come condizione nei nuovi finanziamenti sarà non solo un fondamentale strumento in più nella lotta contro lo sfruttamento e il caporalato ma anche un elemento di contrasto a chi non rispetta i diritti dei lavoratori. E sarà anche un segno che l’Europa non solo l’Europa del mercato e dell’economia ma che è anche un’Europa sociale, attenta alla legalità e alla tutela del lavoro”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »