energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Agroalimentare, Nuova Castelli acquisisce Aliva di Ponte Buggianese Economia

Firenze – La Nuova Castelli, azienda con sede a Reggio Emilia, specializzata nella produzione e distribuzione di formaggi e Dop e Stg ha acquisito il 100% del capitale dell’azienda toscana di Ponte Buggianese (FI) Alival spa dall’imprenditore Dante Bigidi, specialiazzata nella vendita soprattutto di mozzarella vaccina, di bufala campana e pecorino toscano. L’ad Fici: “Sinergia e integrazione perfetta”. Nuova Castelli, impegnata in un’altra acquisizione, la North Coast del ramo distribuzione, si lancia verso il mercato della Cina e dell’Amercia. Bigidi aveva acquisito Avidal alla fine del 2014. 

L’operazione societaria Nuova Castelli dà vita ad un gruppo agroalimentare dei formaggi con un fatturato di oltre 500 milioni di euro, oltre mille dipendenti, un indotto realmente importante e 20 stabilimenti in Italia per la produzione, il confezionamento e la stagionatura. Il nostro piano industriale – dichiara l’amministratore delegato di Nuova Castelli,  Luigi Fici – prevede un ambizioso programma di crescita, attraverso acquisizioni che consentiranno di ampliare la gamma di prodotti ed entrare con decisione in mercati dagli alti tassi di sviluppo”.

“Stiamo completando l‘acquisizione di North Coast, società di distribuzione quotata alla Borsa di Varsavia che, con i suoi magazzini di distribuzione è in grado di coprire l’intero territorio della Polonia – aggiunge Fici – . Grazie al contributo del nuovo socio Charterhouse Capital Partners, Nuova Castelli si propone di consolidare la presenza nel settore dei formaggi Dop e sviluppare la vendita in nuove aree geografiche, come Cina ed America”. In prospettiva il gruppo andrà verso una quotazione in borsa, possibilmente quella di Milano, per sottolineare il carattere italiano dell’azienda. “E’ lo sbocco naturale per crescere – conclude Fici -. I tempi sono quelli tecnici, in media due-tre anni”.

Nuova Castelli esporta circa il 90% della sua produzione di grana padano, parmigiano reggiano e gorgonzola, operando nei principali mercati, sia europei che extraeuropei. Alival è invece presente in modo uniforme su tutto il mercato italiano.  “L’acquisizione di Alival – dice Fici – è un’operazione con caratteristiche industriali ben definite, che vede protagoniste due societò che si integrano perfettamente, sia in termini di mercato che di prodotto. Con questo progetto Alival potrà incrementare la propria gamma nel mercato nazionale con le referenze di Nuova Castelli e, viceversa, Nuova Castelli potrà sviluppare ulteriormente la penetrazione nei mercati esteri con prodotti Alival. Abbiamo deciso di accelerare l’acquisizione – aggiunge Fici – per cogliere rapidamente le opportunità del mercato e sfruttare al meglio le enormi sinergie tra le due società, al fine di competere nel mondo globale dei formaggi di qualità.”

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »