energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Ai domiciliari per maltrattamenti, evade ma trova i carabinieri Breaking news, Cronaca

Firenze – Uno, agli arresti domiciliari per maltrattamenti in famiglia, aveva pensato bene di compiere una gita fuori porta e venire a trovare la moglie. L’altro invece si era appropriato di diversi oggetti all’interno dell’Esselunga di Campi Bisenzio. Entrambi sono finiti arrestati dai carabinieri di Lastra a Signa e San Piero a Ponti. Il primo fatto risale a sabato scorso quando S.C.F. 35 anni di origini campane, già ai domiciliari disposti per lui lo scorso maggio per maltrattamenti accaduti a Signa, si è messo in viaggio dalla provincia di Salerno per incontrare la sua signora. Ma ad attenderlo ha trovato i Carabinieri che lo hanno bloccato contestandogli anche il reato di evasione. Al termine degli accertamenti è stato tradotto presso il carcere di Firenze Sollicciano. Il secondo arresto è stato effettuato nel pomeriggio di ieri. I militari, in servizio di controllo del territorio sono stati avvisati dalla centrale operativa che un giovane era stato appena fermato dal personale antitaccheggio all’interno dell’Esselunga di Campi Bisenzio. I vigilanti lo avevano notato aggirarsi con fare sospetto tra gli scaffali e poi occultare merce all’interno di uno zainetto. Successivamente, lo stesso si era avvicinato all’uscita e aveva tentato di uscire dal supermercato senza passare dalle casse per pagare la merce. L’uomo è stato trovato in possesso di alcolici, profumi e capi di abbigliamento per un valore di circa 350 euro. I successivi accertamenti hanno permesso agli uomini dell’Arma di appurare che il giovane aveva anche uno zainetto, nascosto prima di entrare all’Esselunga, dove era stata riposti profumi e capi abbigliamento, per un valore di 150 trafugati in precedenza dal vicino Lidl. Tutta la refurtiva è stata restituita ai due esercizi commerciali, mentre per I.B. 25enne cittadino della Guinea, è scattato l’arresto per furto aggravato. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida che si terrà nella mattinata odierna.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »