energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al Circolo Rosselli le opere di Repulino, artista e artigiano Cultura

Firenze – E’ in mostra, fino al 20 aprile , al “ Circolo Fratelli Rosselli”, l’esposizione di Giulio Repulino,  artista – ‘artigiano’ di grande spessore e poliedrico quanti mai. Nella didascalia esplicativa di quasi tutte le sue  opere leggiamo: Porta Libitinaria (è una delle porte sotterranee del Colosseo) della cavea della mia memoria . E quante cose ci sono nella sua memoria! Talvolta la porta è Triunphalis, ma riguarda comunque la sua memoria. Si tratta pur sempre di impressioni coloratissime perché il colore è il segno distintivo delle sue emozioni e della sua arte, sia ceramica, sia pittura siano tessiture per arazzi.  Il mondo sud-americano, peruviano e brasiliano è  il suo riferimento prevalente,  anche se non mancano suggestioni dei buccheri  etruschi e delle ceramiche rumene simili al bucchero, di epoca arcaica, che comunque non resistono a lungo nel loro pur affascinante color nero- ferro: spesso su quella ceramica s’innestano  colori o smalti in  raffinate sfumature .Ma quello che   resta negli occhi  del visitatore della mostra sono i colori smaglianti delle  ceramiche  moresche del mercato di Valencia , o dell’azulejeria di Siviglia, ‘esportate’ e potenziate dal traboccante sentimento ispano-americano alla Garcìa  Marquez  . In ogni caso si tratta di opere di grande sapienza tecnica  per l’abilità che richiede la cottura a più strati coloristici della ceramica.

Anche gli acrilici, meno recenti , hanno una forza  d’impatto straordinaria: in particolare l’acrilico  in ricordo  del grande architetto  Roberto Burle Marx,  amico di Repulino ;  che s’inscrive , per l’energia del segno e del colore , nello stesso ambito di sensibilità pittorica di un altro  nostro artista ingiustamente dimenticato , Fernando Farulli.   Di una cifra diversa , quasi più intimistica per i l materiale usato .-.la seta.-.e la tessitura a mano, sono i due bellissimi arazzi , che danno ai  colori più raffinata lucentezza.

Non si può che compiacersi  con l’infaticabile “Circolo Fratelli Rosselli” il quale ,oltre a tenere viva la memoria dei due Martiri del fascismo e di tanti eventi della storia della  democrazia  europea  attraverso conferenze e presentazioni di libri ,riesce a presentare perfino mostre d’arte di questa levatura.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »