energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al Consiglio federale l’ultima parola per la serie C Sport

Firenze – Serie C ancora senza un destino. Continua la telenovela. Si è riunito oggi venerdì in via telematica il Consiglio direttivo. Sono state esaminate e discusse diverse soluzioni. Tante proposte, ma nessuna tesi è risultata prevalente. Anche perché i problemi sono davvero tanti e complessi. Comunque sembra da escludere lo stop definitivo del campionato. Insomma la serie C dovrà scendere in campo come faranno le serie A e B.

Diversi consensi ha ottenuto la proposta che prevede la promozione in serie B delle capolista dei tre gironi Monza (A.), Vicenza (B) e Reggina (C) e retrocessione in serie D delle ultime classificate Gozzano (A.); Rimini (B) e Rieti (C.) Poi playoff per individuare la quarta da promuovere in serie B ed i playout per le altre squadre che dovranno scendere in serie D. In questo caso nel girone A ci sarebbero le partite Pianese – Pergolettese ed Olbia-Giana (soltanto due dei tre gironi si salverebbero).

Comunque l’ultima parola spetterà al Consiglio Federale che si riunirà il 3 giugno. Al momento sono tanti i contrasti all’interno delle 60 società che qualunque sia la decisione del Consiglio Federale non riceverà il si di tutti i club.

Per quanto riguarda la serie A dovrebbero essere le semifinali di Coppa Italia Juventus-Milan e Napoli-Inter ad aprire la “stagione” il 13 e 14 giugno.  E tre giorni dopo la finale (ma le società direttamente interessate non sono d’accordo).

Recuperi. Il 19 giugno Atalanta-Sassuolo; il 20 Verona-Cagliari; Inter-Sampdoria e Torino-Parma. Ed il 23 ed 24 giugno la 27° giornata del campionato regolare (la Fiorentina ospiterà il Brescia).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »