energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al Flower Film Festival 2012 protagonista il tartufo Turismo

Castell’Azzara sarà capitale del tartufo dall’11 al 15 luglio, durante il Flower Film Festival mentre la suggestiva Villa Sforzesca, costruita nel tardo ‘500 lungo la strada che collega il paese alla via Cassia, farà da scenario alla presentazione  del tartufo nero, prodotto tipico dell’Amiata, protagonista  degli appuntamenti di "Dentro la terra tartufo".
L’evento, organizzato in collaborazione tra Associazione Palladium Productions e Associazione Tartufai Monte Amiata, Comune di Castell’Azzara  (che fa parte dell’Associazione nazionale “Città del tartufo”), unisce il Flower Film Festival ed i suoi eventi artistici e culturali con uno dei prodotti tipici del territorio all’interno di un interessante programma.
Venerdì 13 luglio alle 21, tutti “A cena con Rossini”. I partecipanti potranno gustare le ottime ricette al tartufo di Gioacchino Rossini che, oltre che grande compositore, è stato anche un ottimo gourmet ed amante dei tartufi. I commensali, seduti comodamente a tavola, potranno apprezzare oltre ai piatti di Rossini anche una  pièce teatrale di Luigi Rosatelli ed una composizione musicale della Clarinet Arcadia Orchestra.
Una delle attrattive principali di sabato 14 luglio sarà invece rappresentata dal  “Certame del tartufo”, una gara di cucina fra cuochi tartufai di Castell’Azzara e delle Associazioni tartufai di Alba e di San Giovanni d’Asso, che, tra fuochi e fornelli, prepareranno delizie al tartufo al termine di una intensa giornata di incontri e dibattiti. Al centro, alle 10, il convegno-conferenza Tartufai italiani dal titolo “Tutti i sapori del tartufo: ricerca, trasformazione, commercializzazione, uso” con la presenza dell’Associazione tartufai, degli amministratori e dei consumatori.
Domenica 15 luglio, dalle 16 alle 17, Stefano Lucarelli sarà protagonista della pièce teatrale "Di nasi e di tartufi", un simpatico racconto sul rapporto tra un uomo e il suo cane da tartufo.

logo_flower.jpgNell’ambito del Flower Film Festival, domenica alle 22, verrà consegnato il premio “Silver Flower” a Fabio Donatini e Marco Zuin, registi emergenti di Tuber, la saga del Pico Bianco, un documentario noir sull’intricato mondo del tartufo. La proiezione è aperta al pubblico.
Gli appuntamenti del Flower Film Festival e di “Dentro la Terra tartufo” non terminano qui, perché ogni mattina alle 8.00 sarà possibile diventare “tartufaio per un giorno” grazie  alle escursioni alla ricerca del Nero di Castell’Azzara all’interno della splendida riserva naturale del Monte Penna. L’appuntamento, aperto a tutti previa prenotazione, è alla Fonte dell’Acqua Bona con le guide dell’Associazione tartufai e i loro cani, per apprendere concretamente come si cerca un tartufo e quali sono le caratteristiche che ne determinano la crescita.
Altro appuntamento quotidiano per i buongustai presso la Villa Sforzesca in cui, dalle 10 alle 13, si terrà un mercato di filiera corta con i prodotti tipici del Monte Amiata: castagne, olio, funghi e miele, zafferano e il “re  tartufo” che potrà essere degustato presso il Truffle corner.
Per chi non vuole rinunciare a un pasto luculliano, ci sarà l’iniziativa “Il Tartufo in tavola” che ogni giorno offrirà in tutti i ristoranti di Castell’Azzara un menù a base di tartufo.
Infine, presso l’Amiata Wine Bar, oltre a degustare gli ottimi vini del territorio, sarà proiettato Senza Trucco. Le Donne del vino naturale di Giulia Graglia una docu-fiction in cui quattro produttrici di vino naturale raccontano la propria vita e il proprio lavoro di madri, contadine e imprenditrici, ognuna ripresa in una stagione diversa e in un differente periodo dei lavori annuali in vigna o in cantina.
Donne accomunate da una stessa passione e da uno stesso legame con il loro territorio d’origine che, 
lontano dalla visione bucolica e idealizzante del mondo agricolo, descrivono le loro realtà.

Per informazioni: FlowerFilmFestival

Giovanna Focardi Nicita

Print Friendly, PDF & Email

Translate »