energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Al giardino ancora non l’ho detto” di Pia Pera Cultura

Lucca – “ Quanti rischi nella vita di una farfalla”. In un rigo, neppure, in trentaquattro battute, incontro la metafora della vita.

La delicatezza di Pia Pera nel raccontare ciò che resta del giorno è frutto di un’empatia simbiotica con la natura che la circonda, cui ha dedicato pagine di spiritualità condite da pragmatica concretezza, da un lavoro quotidiano che assorbe le fatiche ancestrali tipiche del contadino.

Qui il tempo e lo spazio non ci appartengono, non sono dettati da scelte individuali, da preferenze per questa o quella specie vegetale poiché la natura ha il suo tempo, reclama il suo spazio e detta le sue regole e chi le si dedica respira il suo respiro e ne segue il ritmo .

Immersa in questa relazione amorosa Pia Pera si muove con l’eleganza e la determinazione di chi, rara avis, non confonde l’amore con il bisogno e si rivela buona giardiniera sul palcoscenico dell’orto.

Un percorso che non si interrompe neppure quando sulla scena compare la malattia. Come dirlo al giardino e quando dirlo, con quali parole ?

Leggere questo libro è come stare immersi nel naturale scorrere di quel fiume carsico che è il patrimonio intimo di una umanità consapevole di appartenere alla terra come un fiore, come una farfalla che sanno a prescindere dagli accadimenti quanto può essere meravigliosa la vita pur nella sua finitudine.

 

Pia Pera

“Al giardino ancora non l’ho detto”

Edizioni Ponte alle grazie, 2016

Print Friendly, PDF & Email

Translate »