energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al Parco delle Cascine arriva l’Afa Day Società

Un’occasione per provare in prima persona l’Afa, l’Attività fisica adattata, pensata per poter essere svolta principalmente da persone non più giovani con problematiche come artrosi, osteoporosi e limitazioni funzionali croniche. E al tempo stesso una iniziativa utile per far conoscere ancora meglio questa attività fondamentale per la prevenzione delle malattie legate all’invecchiamento. Studi ed evidenze scientifiche hanno dimostrato come per invecchiare più tardi e soprattutto meglio è indispensabile agire su quattro aspetti: alimentazione, stili di vita, attività fisica e socializzazione.
In concreto domani sono in programma alcuni momenti dimostrativi dell’attività (dalle 10 alle 12 ) con istruttori AFA: nel gazebo, allestito per l’occasione alla Piscina le Pavoniere, saranno proiettati video di presentazione dell’Attività Fisica Adattata e sugli stili di vita insieme alla Uisp. Sarà a disposizione materiale informativo e personale specifico in grado di fornire tutte le informazioni necessarie. Duplice l’obiettivo: da un lato far conoscere e sensibilizzare i potenziali utenti al servizio, peraltro già molto diffuso; dall’altro informare ulteriori associazioni e realtà interessate ad essere inserite negli elenchi dei cosiddetti provider (ovvero coloro che per conto delle SdS svolgono l’attività sul territorio).

L’AFA è un’attività costituita da semplici esercizi fisici alla portata di tutti, che permette al corpo di rimanere in movimento stando in compagnia. Se effettuata in modo regolare, aiuta chi soffre di “dolori” dovuti ad artrosi, osteoporosi, sedentarietà, e chi è affetto da limitazioni funzionali croniche. Rappresenta inoltre un valido supporto in caso di ipertensione, diabete e obesità. Questo tipo di attività viene svolta sotto forma di attività di gruppo in piscine, palestre e luoghi di socializzazione: si tratta di esercizi sicuri perché i programmi sono stati messi a punto dai fisioterapisti dell’Azienda Sanitaria di Firenze, per persone in condizione di salute fragile che presentano. Due le tipologie di AFA attive: l’AFA “A”, rivolta a utenti con basso livello di disabilità (sindrome algica da ipomobilità o da osteoporosi, rachialgia cronicizzante); l’AFA B per persone con alto livello di disabilità (specifici per Parkinson, esiti di ictus, artrite reumatoide).

Per partecipare all’AFA non è richiesta alcuna certificazione medica, ma per accedere ai corsi è richiesto il consiglio del medico di famiglia o del medico specialista, o del fisioterapista Asl alla fine di un programma di riabilitazione. Se viene consigliato di partecipare ad un corso di Attività Fisica Adattata è necessario chiamare il numero verde gratuito 800801616: l’utente sarà richiamato quanto prima per essere valutato ed inserito nel corso più vicino ed appropriato alle sua condizione.
La quota di partecipazione ai corsi AFA, stabilita dalla Regione Toscana, è di 2 euro (2,5 euro per i programmi svolti in piscina) ad accesso ed è valida per tutte le sedi di erogazione (esclusi gli oneri assicurativi che sono a carico del cittadino).
Per ulteriori informazioni consultare i siti: www.sds.firenze.it; www.sds-nordovest.fi.it; www.sds-sudest.fi.it; www.sdsmugello.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »