energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al Prato torna in panchina il fiorentino Roberto Malotti Sport

Prato – Esonerato Leonardo Acori, il Prato Calcio si è affidato a Roberto Malotti. Così ha deciso stamani il presidente Nicola Radici dopo essersi consultato con i suoi diretti collaboratori. Si è ritenuto di riportare in panchina il “tecnico della salvezza” in quanto l’allenatore fiorentino ha diretto il Prato nelle ultime sette partite del campionato della scorsa stagione al posto dell’esonerato De Petrillo.

Anche allora, come adesso, la squadra biancoazzurra era nei guai. In fondo alla classifica rischiava di essere retrocessa in serie D. Arrivò Malotti e sotto la sua guida il Prato vinse l’emozionante spareggio dei playout con la Lupa Roma e acciuffò la sospirata salvezza. Riportare Malotti in panchina può avere anche il significato scaramantico di buon auspicio.

Malotti ha firmato un contratto scadenza giugno 2017. E questo pomeriggio, dopo avere avuto un lungo colloquio con i giocatori negli spogliatoi, ha diretto il suo primo allenamento sul campo. Domenica prossima il Prato sarà ospite del Renate. Una trasferta piena di insidie perché la squadra lombarda, quinta in classifica, in casa ancora non ha mai perso totalizzando due vittorie ed un pari.

Il fiorentino Malotti è un tecnico che ha acquisito tanta esperienza nel mondo del calcio dilettanti (ha diretto, tra le altre, Sestese e Sangiovannese in serie D) è molto grintoso e riesce a super motivare i propri giocatori. Qualità preziose per una squadra come il Prato che dopo sei giornate è ultimo in classifica con solo due punti, per aver pareggiato in casa contro Tuttocuoio e Pistoiese, e 4 sconfitte. Ed ha già incassato 13 reti (contro soltanto 5 all’attivo).

————————-

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »