energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al Teatro Everest con le “Nuove creature” Spettacoli

Siamo stanchi di diventare giovani seri, o contenti per forza, o criminali o nevrotici: vogliamo ridere, essere innocenti, aspettare qualcosa dalla vita, chiedere, ignorare”. Questa frase di Pier Paolo Pasolini è il motto degli organizzatori del Teatro Everest, un laboratorio permanente e aperto in cui “fare cose grandi”, al di là della contingenza e delle difficoltà.
Quest’anno con le “Nuove creature” si conferma una linea di sperimentazione di alto livello. Primo appuntamento la notte di Capodanno con Save the world, spettacolo dell’illusionista Fatmir Mura che racconterà la storia dell’umanità attraverso la magia. A seguire, dal 19 gennaio una serie di professionisti teatrali che presenteranno le loro ultime opere: il regista Ciro Masella sarà in scena con La fine del mondo, una commedia sulla pazzia del genere umano; il 22 febbraio Stefano Cenci, Riccardo Goretti e la regista Daniela Aricò con Disastri ricorderanno lo scrittore e drammaturgo sovietico Daniil Charms, mentre ad aprile Riccardo Goretti con Nancy racconterà in un monologo gli ultimi ottanta anni di storia italiana.
L’8 e 9 marzo, in occasione della festa della donna, Murmuris, la realtà culturale fiorentina, porterà sul palco Babel, uno spettacolo che parla al femminile in cui la celebre torre assumerà i contorni di una casa e l’umanità una donna sola circondata da migliaia di libri. Concluderà la stagione, il 24 maggio, Ore 1.04 – Una storia sbagliata, spettacolo di memoria collettiva in occasione del ventennale della strage di Via dei Georgofili in cui si immagina un incontro tra tutti i protagonisti di quella fatidica notte: vittime e carnefici, volti noti e altri ancora da scoprire.
Accanto a quella per adulti, la stagione Teatro Ragazzi, a cura di Rete Arti a cui aderiscono il Conservatorio Cherubini, il Museo Marini, la facoltà di Architettura dell’Università di Firenze e l’associazione Paracadute di Icaro, ideatrice e creatrice della rete. Da quest’anno la collaborazione si è estesa anche alla Scuola Internazionale di Comics che si occuperà di alcune scenografie.
Tra i progetti realizzati dalla Rete, la rassegna teatrale “Domeniche da favola”, giunta alla sua 5° edizione, ideata per il pubblico delle famiglie con favole in musica, concerti e laboratori, “Chiavi della città” con mattinèe e laboratori e la Scuola di Teatro per bambini e ragazzi.
Ampio, anche in questo caso, il cartellone che apre il giorno di Befana con Finalmente musica, e si inaugura domenica 20 febbraio con RGB, uno spettacolo su musica e computer. Prosegue, sempre la domenica fino ad aprile con Il pidocchio reale, I doni di Nanni l’orco, La casa dei gatti e Il principe granchio.  

Orario spettacoli:
serale h 21.00 / pomeridiana (domenica) h 16.30
Info: Teatro Everest 
via Volterrana, 4b – Firenze
t: (39) 055 2321754 / info@teatroeverest.it  TeatroEverest.it

Giovanna Focardi Nicita

Print Friendly, PDF & Email

Translate »