energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al via al Cinema Odeon il British 100 Film Festival Breaking news, Cultura

Firenze – Sarà “The Entertainer” di John Osborne, nella messa in scena della Kenneth Branagh Company, ad inaugurare al Cinema Odeon,  martedì 24 alle 20,30, il British 100 Film Festival una serie di appuntamenti dedicati alla cultura inglese attraverso film in versione originale e con sottotitoli in italiano che fanno parte del ricco programma di eventi organizzati dal British Institute of Florence nell’anno del suo centenario, prima istituzione britannica ad operare fuori dal Regno Unito e insignita della Royale Charter nel 1923. Stamattina nello scenario unico della Library “con vista” , la sala della  Biblioteca Harold Acton, dedicata a Wanda Ferragamo e che con i suoi 53.00 volumi è una delle biblioteche inglesi più importanti nell’Europa continentale, la conferenza stampa di presentazione alla presenza di Julia Race direttrice del British Institute of Florence e Gloria Germani direttrice del Cinema Odeon.

Fu durante la prima guerra mondiale che un gruppo di britannici e di italiani ebbero l’idea di dar vita a un luogo per gli scambi culturali – ha detto la direttrice Julia Racee oggi oltre a mantenere l’originaria vocazione sono circa duemila gli studenti che studiano italiano e in particolare storia dell’arte Rinascimentale. I festeggiamenti avranno avanti per tutto il corso dell’anno, un’iniziativa che mi è molto cara sia come appassionata di cinema che per la collaborazione con il Cinema Odeon”.

“Da sempre esiste un legame molto forte tra il Cinema Odeon e il popolo anglofono – ha sottolineato la direttrice dell’Odeon Gloria Germanisia dagli anni ’40 con la presenza degli  “anglo beceri”, poi in seguito ha trovato la sua strada con proiezioni in lingua inglese. I film in programma per il 24 e 25 gennaio, un classico del teatro di John Osborne, sono pezzi teatrali importanti anche dal punto di vista della ripresa filmica. A questi farà seguito il 26 gennaio l’anteprima nazionale di “United Kingdom” un film tratto da una storia vera, ambientata nel 1947, la storia d’amore tra l’erede al trono del Botswana e una donna bianca, che all’epoca fece scandalo. A febbraio il Riccardo III con Ralph Fiennes e Vanessa Redgrave e poi a marzo “Trainspotting 2” l’atteso sequel di Danny Boyle, dopo venti anni ci aspettiamo molto da questo film. Ad aprile una grande produzione, il film tratto da un romanzo di Julian Barnes “ Il senso di una fine” e poi la stagione proseguirà anche durante l’estate”.

Ma non è tutto: il 24 giugno in occasione della Festa di S. Giovanni patrono di Firenze il sindaco Dario Nardella conferirà il Fiorino d’oro, un evento raro per una istituzione straniera, mentre il Ministero per lo Sviluppo economico ha previsto nel suo programma filatelico annuale l’emissione di un francobollo celebrativo con l’annullo filatelico, per i trenta anni del cult film  “Camera con vista” proprio qui nella Library si terrà una merenda in compagnia del regista e degli attori che vi presero parte. Da non dimenticare poi, nel corso dell’anno e  sempre alla Biblioteca Harold Hacton  le “ Centenary Lecture Series”, con la partecipazione di personaggi di spicco nel campo della cultura, dell’arte, dell’economia e della politica e  “100 Treasures of Florence”, un corso speciale in dieci sessioni di Storia dell’Arte per rendere omaggio a cento capolavori fiorentini con visite a musei e a monumenti di Firenze.

www.britishinstitute.it www.odeonfirenze.com

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »