energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al via Festival dell’energia, scoprire le energie misconosciute Ambiente

Inizia oggi nel centro storico di Firenze il Festival dell'energia L'energia spiegata, giunto alla sua IV edizione, per spiegare l'energia a noi che la consumiamo insieme a esperti di livello nazionale e internazionale. La manifestazione, dedicata all'energia intelligente, animerà alcune delle zone più frequentate del centro storico: Piazza della Repubblica l'infopoint e corner point dalle 9:00-21:00, piazza Signoria a Palazzo Vecchio (Salone dei Cinquecento e Salone dei Duecento), Palazzo Medici Riccardi (sala Luca Giordano e Galleria delle Carrozze) via Cavour 3, le Logge degli Uffizi corti presso l'Accademia dei Georgofili, il Palazzo Incontri in via dei Servi 3, l'Auditorium Folco Portinari in via Folco Portinari 5.
Una ricca offerta nel programma: convegni, talk show all'infopoint di Piazza della Repubblica, incontri e spettacoli, paralleli e consecutivi in sedi ravvicinate, così che potrete raggiungere più agevolmente gli eventi.

Efficienza energetica, mercato elettrico, del gas e della geotermia, energie rinnovabili, nucleare. Energia e architettura, territorio, sotenibilità, ruolo delle istituzioni. Questi i principali temi, attualissimi, che il Festival spiega ai partecipanti. Anche aperitivi, ad uno di questi parteciperà Vaclac Smil, scienziato tra i più autorevoli  (Colle Bereto Cafè piazza Strozzi alle 19:30).
Davvero una grande opportunità per conoscere l'energia in tutte le sue forme e le sue fonti, dalla voce degli addetti ai lavori e degli esperti e studiosi più autorevoli. Vedere programma e protagonisti per crederci su www.festivaldellenergia.it.

E' vero non sappiamo tutto quello che c'è da sapere, nè sulle energie convenzionali, nè tantomeno sulle energie da fonti rinnovabili. Non mancheranno argomenti spinosi sul fronte degli investimenti e delle prospettive di sviluppo delle rinnovabili ma anche delle tradizionali, dopo l'estensione della Robin Hood tax (maggiorazione Ires) alle aziende energetiche contenuta nell'ultima manovra anticrisi.

Ecco come Arturo Cocco segretario generale Anev, Associazione nazionale energia del vento, sintetizza in una anticipazione luci ed ombre, è il caso di dire: “Come già accaduto in passato, la ricerca certifica la crescente sensibilità nella società civile verso l’energia pulita prodotta da fonte eolica e rinnovabile. S’instaura – prosegue – una coscienza ambientale nelle persone, che sempre più riconoscono nell’eolico uno strumento di sostenibilità per il futuro di tutti. Inoltre. Il nostro è un settore capace di trainare lo sviluppo del Paese in un periodo di crisi come questo, a patto che le scelte del Governo vadano in una direzione di sostegno e non di penalizzazione, come accaduto nel caso della Robin Tax”.
Analogo allarme per le rinnovabili si evince dall'anticipazione del presidente Aper Associazione produttori energia da fonti rinnovabili, Agostino Re RebaudengoFestival dell'energia, la politica frena le rinovabili

Non perdetevi dunque il convegno di sabato 14:15 – 16:00 "Il vento fa il suo giro" appuntamento Anev con il vicepresidente Paolo Tabarelli De FatisBram Buijs del Clingeldael Internatioinal Energy Pçrogramme dei Paesi Bassi (Palazzo Medici Riccardi via Cavour 3/5, sala Luca Giordano). Nè alle 16:00 – 17:30 "Un futuro rinnovabile" al quale parteciperà il presidente Anev Simone Togni (nella foto). Quest'ultimo convegno organizzato da Regione Toscana, vi parteciperanno l'assessore regionale Anna Rita Bramerini, Supersmart grid, Agenzia fiorentina per l'energia, l'Università di Milano, Anev e Aper (Auditorium Folco Portinari, via F. Portinari n. 5).
Alle 9:00 apertura degli infopoint e corner informativi e alle 10:30 l'inaugurazione in palazzo Vecchio salone dei Duecento con Matteo Renzi, sindaco di Firenze, Alessandro Beulcke presidente Aris, Enrico Rossi presidente Regione Toscana, Andrea Barducci presidente Provincia di Firenze, Guido Bartoni presidente Aeeg, Roberrto Bazzano presidente Federutility, Alberto Tesi rettore Università di Firenze.

Il festival è promosso e realizzato dall'Agenzia ricerche informazione e società (Aris) in partnership con FederUtility, con il patrocinio e la collaborazione di Regione Toscana, Provincia e Comune di Firenze, Università degli Studi di Firenze, il festival si proietta in una dimensione di dibattito internazionale attraverso collaborazioni con la Commissione Europea, le ambasciate di Francia, Olanda e Usa.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »