energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al via Grey Cat Festival, il jazz da leggenda con Archie Shepp Breaking news, Spettacoli

Follonica – Per gli amanti del jazz, ma non solo, è una vera manna. Arriva l’estate e la Maremma si riempie di musiche. Grazie al Grey Cat Festival che festeggia i suoi primi 40 anni. Meno uno per la precisione. Dal 21 luglio al 14 agosto per un totale di 22 serate. Un bel contenitore, vispo e ben collaudato, messo a punto dal direttore artistico Stefano “Cocco” Cantini, sostenuto dalla Regione e dai Comuni interessati, sotto il coordinamento di Toscana Music Pool, che ancora una volta snocciola una lunga e avvincente serpentina di appuntamenti, fitta di bei nomi, vecchie conoscenze, artisti emergenti, star internazionali,  accordando i tanti suoni del pentagramma con l’enogastronomia e la buona tavola, senza dimenticare l’arte e la cultura del territorio (mostre, archeologia, percorsi, visite guidate, aperitivi, degustazioni).

Come sempre muovendo da Follonica (epicentro e capofila della manifestazione), il Grey Cat attraversa il territorio maremmano, toccando Grosseto, Scarlino, Roccastrada, Monterotondo Marittimo, Gavorrano, Vetulonia, Castiglione della Pescaia, Castelnuovo Val di Cecina, il Parco delle Colline metallifere, new entry Suvereto. “Sarà una appassionante maratona – commenta Stefano Cantini – tra grandi e piccoli centri, teatri, piazze, castelli, ex spazi industriali, per una full immersion tra musica, natura e territorio”.

Protagonista assoluto della kermesse è naturalmente il jazz, in tutte le sue sfaccettature, declinazioni, contaminazioni e territori contigui. Il grande jazz che trova un testimone straordinario in Archie Shepp, carismatico musicista e autentico fuoriclasse, già al fianco di John Coltrane e Cecil Taylor, che il 27 luglio sarà a Follonica (teatro Le Ferriere) col suo quartetto americano composto da Carl Henri Morisset al piano, Matyas Szandai al contrabbasso e Steve McCraven alla batteria. Sassofonista, compositore, pianista, cantante, Archie Shepp è una vera leggenda, grazie alla sua partecipazione a innovazioni collettive culturali e musicali che hanno dato il via a generi come il “free”, l’“avant-garde” e portato all’avvicinamento di molti afro-americani alla cultura del jazz. La scena internazionale sarà completata da una intensa partecipazione al progetto “Tributo a Michel Petrucciani”, una sorta di gemellaggio italo francese che vedrà in scena, a vent’anni dalla sua scomparsa, Philippe Petrucciani (fratello di Michel), Nathalie Blanc, Manhu Roche, Dominque di Piazza, Flavio Boltro e lo stesso Stefano Cantini, che in varie occasione ha condiviso il palco col leggendario pianista francese. Molti sono i protagonisti del jazz italiano presenti a questa 39esima edizione: da Paolo Fresu con il suo progetto dedicato a Chet Baker elaborato insieme a Dino Rubino e Marco Bardoscia a Roberto Gatto, da Ares Tavolazzi a Francesco Maccianti, da Francesco Cafiso a Fabrizio Bosso. Spicca poi la presenza di voci conosciute al grande pubblico, come Antonella Ruggiero e Sergio Cammariere, di personaggi come il conduttore radiofonico e vocalist Nick the Nightfly e di un gruppo come i Quintorigo, la band romagnola che compie 20 anni e che nell’occasione presenta il suo nuovo lavoro, Opposites, rivisitazione di classici, cover, brani originali. Ampio infine lo spazio dedicato ai nuovi talenti come Michelangelo Scandroglio, la vocalist Romina Capitani, la Silent Big Band. L’inaugurazione del Grey Cat 2019, domenica 21 luglio, avverrà nel suggestivo scenario della Rocca di Frassinello (località Giuncarico), protagonista la voce di Romina Capitani, supportata dalla chitarra di Riccardo Galardini e dal contrabbasso di Giacomo Rossi. Info 0566 52012. Tutto su www.eventimusicpool.it 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »