energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Al via il tavolo permanente della cultura popolare della Provincia di Firenze Notizie dalla toscana

La Provincia di Firenze, in collaborazione con la Rete Italiana di Cultura Popolare, ha dato il via ai lavori del Tavolo permanente della cultura popolare, un luogo di condivisione e coordinamento territoriale aperto a tutte le istituzioni e le realtà associative attive in questo settore.
Lunedì 26 marzo il Presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci, ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’Istituto Ernesto De Martino, l’antenna territoriale della Rete Italiana di Cultura Popolare, un’associazione che coordina, organizza e promuove iniziative e attività pubbliche di cui fanno parte 10 Regioni, 40 Province e circa 650 Comuni di tutta Italia.
L’Istituto De Martino è un rinomato centro di ricerca e documentazione antropologica della cultura e dei saperi popolari, che lavora da anni nel campo della storia orale e della conoscenza della cultura popolare.
Nell’ambito delle attività del Tavolo, l’Istituto De Martino metterà in campo azioni mirate a: far emergere, valorizzare e promuovere le culture profondamente radicate nei territori e riproporre la qualità artistica, l’attualità e la capacità di innovazione, sia nei linguaggi che nelle forme; creare le condizioni affinché tali culture, inserite in un sistema di “rete”, costituiscano una risorsa per lo sviluppo sostenibile e per la promozione delle risorse locali; contribuire a creare una cornice identitaria nazionale che raccolga e valorizzi la pluralità delle culture locali italiane; creare le condizioni affinché le attività proposte coinvolgano ed attirino un pubblico eterogeneo e trasversale; coinvolgere il pubblico giovanile favorendo l’apprendimento di saperi e tecniche tradizionali; sviluppare le iniziative di comunicazione e promozione della cultura popolare.
A questo scopo, verrà predisposta una mappatura delle realtà istituzionali (archivi, musei, biblioteche) e associative che operano in provincia di Firenze. Dalle esperienze dei musei e delle scuole al lavoro di performers e artisti (musica, teatro) al ruolo dell’associazionismo e della ricerca scientifica: un quadro ampio (e quasi sconosciuto) che potrà restituirci la pluralità e la ricchezza del patrimonio culturale immateriale della provincia di Firenze.
Il Tavolo permanente della cultura popolare – ha spiegato il Presidente Andrea Barducci – rappresenta la volontà della Provincia di Firenze di valorizzare il suo patrimonio culturale materiale e immateriale, i suoi saperi tradizionali e le sue espressioni più profonde, che spaziano dall’ambito della storia rurale alla poesia vernacolare fino a comprendere feste, canti, musica, artigianato e gastronomia. Questa iniziativa – ha concluso Barducci – vuole non solo tutelare la conoscenza della cultura popolare, ma sviluppare la partecipazione intorno a questo patrimonio spesso penalizzato dalle politiche culturali”.
Al primo incontro del Tavolo, lunedì 26 marzo, oltre al Presidente della Provincia di Firenze Barducci, hanno partecipato: il Direttore della Rete Italiana di Cultura Popolare, Antonio Damasco, il Presidente dell’Istituto De Martino, Stefano Arrighetti, il Professor Pietro Clemente, antropologo all’Università di Firenze e membro del Comitato Scientifico della Rete, insieme a rappresentanti dell’associazionismo locale e delle reti museali e bibliotecarie del territorio della provincia di Firenze.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »