energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Al via Pitti Uomo 90, protagonisti i Numeri e i Vip Cultura, Società

Firenze – Prende il via oggi la grande kermesse, giunta alla sua novantesima edizione, di Pitti Uomo, ovvero come sarà l’uomo 2017. Saranno tre giorni (la fiera chiude i battenti il 17 giugno) di viaggio nell’universo della moda maschile che si è allargato, negli ultimi decenni, fino a comprendere oltre all’abbigliamento, anche tutta quella galassia di accessori che fa della Fiera fiorentina un vero e proprio, unico, evento.

Qualità e innovazione, per un totale di presenze che da sole danno il senso dell’evento: oltre 1220 marchi, 536 dall’estero, per quindici sezioni che comprendono in toto il caleidoscopio di questo settore del fashion, dalla tradizione classica dell’abito maschile al settore che riguarda i talenti e l’artigianalità, il vero biglietto del Made in Italy.

Inaugurazione di gran tono, stamattina 14 giugno: nel salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio, la cerimonia d’avvio, con la presenza di Dario Nardella, sindaco di Firenze, del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, dal presidente di Centro Moda Andrea Cavicchi e di Pitti Immagine Gaetano Marzotto, oltre al ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda e al vice Ivan Scalfarotto.

Un ricchissimo programma si dipana a partire dal tema di questa edizione, i numeri, vale a dire Pitti Lucky Numbers, oltre a tantissimi eventi speciali, dalla mostra “Vision of Fashion” di Karl Lagerfeld, al russo Gosha Rubchinskiy alla Manifattura Tabacchi. Non solo moda, o meglio, moda, cultura e città: per la prima volta Firenze si mette in sinergia col grande evento di Pitti, con la scommessa del Comune che ha allestito Secret Florence, un vero e proprio percorso di spettacoli ed eventi quasi parallelo all’appuntamento del grande fashion proprio allo scopo di coinvolgere Firenze intera. Cartier presenta la sua collezione di orologi da uomo Drive a Palazzo Gondi, in piazza San Firenze, dove concentra anche tutto il suo universo maschile, Sutor Mantellassi inaugura la sua nuova boutique in via della Vigna Nuova, Palazzo Budini Gattai diventa la location per il cocktail di Xacus, l’azienda di camicie che celebra così il suo sessantesimo anniversario….

Senza dimenticare che la kermesse ha avuto ieri sera un degno pre-inizio: un grande gala voluto dal presidente del Centro di Firenze per la moda italiana Andrea Cavicchi, insieme a Eike Schmidt, direttore della Galleria degli Uffizi, sulla terrazza Rondò di Bacco, Palazzo Pitti, 200 super-invitati, concerto pubblico in piazza Pitti con Giovanni Allevi, più la nuova illuminazione della facciata di palazzo Pitti offerta dal Cmi. Intanto, cena sull’Arno dentro i cubi bianchi del Bridge of love, ancorati al fondo del fiume davanti alla Porta di San Niccolò, progettato dall’architetto Claudio Nardi, iniziativa voluta da Andrea Panconesi fondatore e proprietario di LuisaviaRoma per finanziare un progetto pro-rifugiati. 270 ospiti, madrina la super-modella Bianca Balti, versamento di 100 euro a testa all’UNCHR dell’Onu, vendita on line dell’abito di Dolce&Gabbana idossato dalla top-model e del gioiello di Chopard.

foto: dal sito Pitti Uomo –  http://www.pittimmagine.com/corporate/fairs/uomo/media-gallery/2016/uomo90/cfmi.html

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »