energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Alessandro Magno Calcio, Rubriche

Seconda rete consecutiva per Osvaldo (6), che sblocca l’anticipo delle 18 con una deviazione sottomisura su tiro sbagliato di De Rossi (6). Poi si sveglia Ibra (7,5) che trasforma un rigore (fallo di mano di De Rossi) e si inventa il gol del definitivo 2 a 1 grazie ad una prodigiosa giocata e anche grazie ad una marcatura un po’ troppo tenera da parte di Kjaer (4,5). Da sottolineare l’ottima prova di Bonera (7) e di El Shaarawy (7), che colpisce anche un palo.
Nella Roma male Rosi (5), Totti (5) e, secondo noi, anche De Rossi che, però, sappiamo essere un protetto dei pagellisti, infatti a noi proprio non torna il suo 6 (sbaglia tantissimi passaggi a centrocampo, è in ritardo su molti palloni e causa il rigore dell’1 a 1:per prendere l’insufficienza che deve fare? Sparare all’arbitro?).
Grazie ad un super Miccoli (7) il Palermo passa in vantaggio al Barbera ma si fa raggiungere da Torje (6,5) il “Messi della Romania” (là lo chiamano così…forse non hanno mai visto giocare Messi…). Il secondo anticipo del sabato finisce 1 a 1 e la cosa che più colpisce è che non ha segnato Di Natale (6) che, dopo scariche di gol a destra e a manca, fa una partita normale. Nell’Udinese ottima prova di Asamoah (6,5) e Pinzi (6,5), male Basta (5,5) e Pasquale (5,5). Tra le fila rosanero, oltre a Miccoli, da sottolineare le ottime prestazioni di Barreto (7) e Donati (7).
Passiamo alla Domenica, che si apre con la vittoria dell’Atalanta ai danni di uno spento Bologna. Segnano Gabbiadini (7) e Tiribocchi (6,5), due giocatori che difficilmente avrete schierato titolari o addirittura comprato in sede d’asta, ma, se non fosse così, complimenti ai nostri fantallenatori.
Bella prova della squadra di casa grazie ad un super-centrocampo: Cigarini (7), Moralez (6,5) e Schelotto (6,5) fanno una gran partita. Del Bologna non sapremmo cosa salvare… Il migliore in campo è Gillet (7) e quando il migliore in campo è il portiere e perdi 2 a 0 è un problema… Votacci in tutti reparti! Di Vaio (5), Acquafresca (5), Morleo (5), Antonsson (5), e Kone (5) i peggiori.

Inaspettata girandola di emozioni al Manuzzi!
Il Parma gioca un primo tempo alla grande e passa in vantaggio con Floccari (6,5). La rimonta di inizio ripresa del Cesena con Santana (6,5) e Del Nero (6,5), entrambi al primo gol del campionato, e il definitivo gol di Paletta (6,5 -0,5), equilibrano sia il risultato che i voti.
Periodo di appannamento per Giovinco che non segna da sei partite e che comincia anche ad inanellare voti non all’altezza delle aspettative  (6 questa giornata e 5 quella precedente). Nel Cesena i peggiori sono Comotto (5) e Malonga (5).


Scoppiettante 2-2 a Marassi tra Genoa e Fiorentina!
I Viola sembrano giovare del ritiro settimanale, perché partono a tavoletta chiudendo per i primi venti minuti il Genoa nella sua metà campo. Ma la legge del calcio è spietata e al primo affondo ecco il vantaggio di Belluschi (6,5), al primo gol nel nostro campionato. Pareggio di Montolivo (6,5) che fa una prestazione superlativa, ma sul voto incide l’errore sul gol dei padroni di casa. Il fantasista di Caravaggio sembra aver capito che per conquistare un posto in nazionale non basta avere la fiducia di Prandelli, questo farebbe pensare ad un finale di campionato ai massimi livelli.
Natali porta in vantaggio la Fiorentina e si becca un bel 6,5 +3; lo stesso voto di Palacio che, invece, fa una delle peggiori partite di sempre. Fino al quarantaquattresimo minuto del secondo tempo sembra bullonato al terreno tale è la sua totale immobilità in campo, poi prende la palla e segna passando in mezzo alle belle statuine della difesa avversaria: voto regalato.
Per noi fantacalcisti le partite che finiscono con quattro gol, tutti di marcatori diversi, sono il sale del nostro gioco.

Altalena di gol e di emozioni al San Paolo dove Napoli e Catania pareggiano 2 a 2. La squadra di casa si porta sul 2 a 0 grazie ad un gran gol di Dzemaili (7) e al raddoppio di Cavani (6). Nella ripresa entra Pandev (6,5) che sfodera una grande partita e che forse meritava almeno mezzo voto in più. Sottotono Lavezzi (5,5) e malissimo la difesa: Cannavaro (5) e Campagnaro (5) su tutti. Il Catania gioca in modo terribile la  prima parte del match con molti svarioni, su tutti quello di Spolli (6) che liscia la palla davanti alla porta vuota e, di fatto, regala il 2 a 0 a Cavani. Successivamente, però, la squadra etnea reagisce alla grande e pareggia una partita incredibile grazie alle reti dello stesso Spolli e Lanzafame (6,5).

La sfida tra Novara e Lecce finisce 0-0, ma non senza emozioni. I due portieri sono in stato di grazia (6,5 ad entrambi) e i loro miracoli strozzano in gola l’urlo di gioia di Di Michele (6,5) e Mascara (5). Sette ammoniti e una media voto totale che oscilla sul 6,5. Unico 7, Pesce.
Molto più piatta, nonostante i due gol, la partita di Verona dove il Chievo pareggia 1-1 con il Siena.
Fortunoso il gol di Acerbi (6,5) dedicato al padre scomparso da poche settimane e folle l’errore di Bradley (5) che lancia un solissimo Destro (6,5) per il gol del pari. C’è veramente poco altro da dire su questa partita, se non sottolineare la crisi profonda in cui è finito Pellissier che ha segnato fin qui solo quattro gol. Troppo pochi per lui.

Veniamo al match più brutto della domenica: Lazio Cagliari.
Vince la Lazio e sinceramente non sappiamo come… Segna Diakite (7) all’ottantottesimo su cross di Ledesma (7).
Hernanes (5) dovrebbe vergognarsi della sua partita ed è fortunato chi lo ha perché il pagellista lo grazia. Sbaglia tutto! Dall’inizio alla fine. Inguardabile! Anche Mauri (5) non è da meno. Non ne indovina una ed è, giustamente, sostituito ad inizio ripresa. Nel Cagliari bene solo Nainggolan (6,5) che in mezzo al campo fa tanta sostanza. Malissimo tutti gli altri! I peggiori sono proprio quelli che dovrebbero fare la differenza: Pinilla (5), Cossu (5), Thiago Ribeiro (5) ed Ibarbo (5,5). Una partita del genere dovrebbe essere sospesa per inguardabilità!


Totalmente diverso il giudizio sul posticipo domenicale: veramente una bella partita! Juventus e Inter promettono emozioni e mantengono le attese alla grande.
Uno spettacolo totale. Un’Inter che forse gioca il miglior primo tempo di questo campionato. Azioni da una parte e dall’altra che esaltano i portieri: 7 a Buffon che salva il risultato e 6 a J. Cesar che nel secondo tempo non riesce a ripetere la buona prestazione dei primi quarantacinque minuti.
Un Caceres devastante (7,5) prende in mano la squadra bianconera e, come un trattore, ara la fascia destra mettendo in mezzo una quantità di palloni infinita. Rendendosi conto della giornata no dei suoi attaccanti (Vucinic 5,5; Matri 4,5), decide di fare tutto da solo e segna di testa da calcio d’angolo.
Ma questa non è solo la serata dell’uruguyano, perché all’ottavo del secondo tempo entra Del Piero (7 +3) che, finalmente, segna il suo primo gol di questo campionato. Redivivo.
Da mani nei capelli le prestazioni di Faraoni, Nagatomo e Pazzini che si beccano tutti e tre un bel 5. Bene Poli e Obi (6,5).

La foto è presa da: quotidiano.net
E adesso sotto con i “Sì” e i “NO”:


BOLOGNA – PALERMO
SI: Diamanti; NO: Labrin

CAGLIARI – ATALANTA
SI: Cossu; NO: Tiribocchi

CATANIA – MILAN
SI: Boateng; NO: Spolli

FIORENTINA – CHIEVO
SI: Amauri; NO: Frey

INTER – GENOA
SI: Forlan; NO: Gilardino

JUVENTUS – NAPOLI
SI: Borriello; NO: Cannavaro
LECCE – CESENA
SI: Bertolacci; NO: Mutu

PARMA – LAZIO
SI: Giovinco; NO: Radu

ROMA – NOVARA
SI: Osvaldo; NO: Paci

SIENA – UDINESE
SI: Asamoah; NO: Terzi

Un saluto a tutti quelli che segnano con un difensore!
A giovedì prossimo

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »