energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Alimentazione: ai ragazzi di Semproniano il premio “Immagini per la Terra” Ambiente

Prato – Vince il 1 premio delle scuole secondarie di I grado della XIII edizione Immagini per la Terra, il cortometraggio della scuola media di Semproniano in provincia di Grosseto, sui grani antichi,dal titolo “Una farina divina”, sviluppando così il tema sulla buona alimentazione in virtù delle linee guida indicate dall’Expo 2015 ” Nutrire il pianeta, Energia per la vita”. Titolo del concorso “Per un pugno di semi”che i ragazzi hanno elaborato tenendo ben presente i tre principi su cui si basa lo sviluppo sostenibile del pianeta: dire basta alla povertà,tutelare e salvaguardare l’ambiente naturale, assicurare benessere e prosperità ai cittadini del mondo senza differenze di razza, sesso e credo religioso.

E’dal 2009 che da Semproniano è partito un ambizioso progetto grazie all’Associazione La Piazzoletta, che ha sede proprio nella cittadina omonima, con l’acquisizione dei semi antichi di Claudio Pozzi, un “seed savers”, per un nuovo modo di fare agricoltura, cioè biologica, con poco utilizzo tecnologico e a basso impatto ambientale. Dunque a Semproniano nasce la sperimentazione dei grani antichi, riportati in purezza e coltivati in terreni fertili e senza concime, differenziando questa produzione da quella industrializzata che usa i semi nanizzati moderni e in serie, producendo così delle farine che seguendo una normativa per la produzione del pane (macinatura su pietra, lunga lievitazione, cottura in forno e giusto prezzo) garantiscono dei prodotti finali, soprattutto il pane, che portati in tavola aiutano le funzionalità dell’intestino e limitano i rischi cardiovascolari.

Parte anche a Prato nel 2012 la scommessa di investire nella coltura dei grani antichi per la buona alimentazione e dapprima 5 ettari oggi divenuti 10, nel Parco della Piana, nel podere Le Polline, all’interno del Parco delle Cascine di Tavola, arati e preparati per la semina con la varietà di grano Iervicella una spiga dall’alto fusto, riprodotta in purezza nell’Alta Maremma e offerta al Comune di Prato dall’Associazione “La Piazzoletta”, per produrre la Bozza pratese, il tipico pane pratese, distribuito soprattutto nelle mense scolastiche. Un progetto vincente che ha visto il Comune di Prato selezionato dalla Regione Toscana con “La memoria dei semi” presente all’Expo Milano 2015, insieme a sole altre quattro realtà per rappresentare “La buona alimentazione: l’eccellenza dei comuni italiani “.

 

www.youtube.com/watch?v=2OuYKTlx7sk&feature=youtu.be

 

Foto: www.greenme.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »