energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Alla “Due giorni per Martini” diversi assi del pedale Sport

Firenze  – Siamo alla vigilia della tanto attesa “Due giorni per Alfredo Martini” in programma sabato e domenica prossimi a Calenzano.

Al centro di una serie di iniziative è in programma domenica una Granfondo non competitiva dedicata a questo indimenticabile personaggio del nostro ciclismo. Tra i partecipanti, qualche centinaio, anche ex campioni del pedale come Francesco Moser, Roberto Poggiali, Franco Bitossi e Fabrizio Fabbri. Ma pure esponenti dello spettacolo tra i quali Walter Santillo.

La granfondo, partenza ed arrivo a Calenzano. Il via alle ore 7,30 da Piazza del Ghirlandaio. Previsti tre diversi percorsi tutti sulle strade del Mugello : uno di 51; un secondo di 83 e l’altro di 138 chilometri.

Alla partenza saranno presenti pure le figlie di Martini signore Silvia e Milvia ed alcuni campioni tra i quali Diego Ulissi che potrebbe essere la punta della squadra azzurra ai prossimi mondiali in programma negli Stati Uniti. Conclusa la granfondo, primissimo pomeriggio di domenica, la cerimonia della premiazione, in Piazza del Ghirlandaio.

Per questa affollata pedalata di ciclisti (e non solo per loro) è stata realizzata dai dirigenti del “Giglio d’Oro”, società sportiva di Pontenuovo (Calenzano) capeggiata da Saverio Carmagnini, una maglia azzurra con la scritta di una delle celebri frasi di Martini : “In bicicletta si pensa” (idea suggerita dall’attuale citì azzurro Davide Cassani).

Inoltre la maglia ricorderà il mondiale del 1975 a Yvoir (Belgio) che registrò il debutto di Martini quale commissario tecnico degli azzurri (primo degli italiani fu Moser undicesimo). La maglia potrà essere acquistata ed il ricavato andrà in beneficenza.

Martini ha guidato la nazionale italiana per 23 anni conquistando sei titoli mondiali (Moser, Argentin, Saronni, Fondriest e due con Bugno) sette medaglie d’argento ed altrettante di bronzo. In 23 anni di commissario tecnico gli azzurri sono saliti sul podio ben venti volte.

Dopo domani sabato, invece il “Giglio D’Oro Vintage” guiderà una pedalata enogastronomica, partenza ed arrivo a Calenzano. Saranno visitati anche luoghi ed angoli ameni ed artistici delle zone fiorentine tra cui la Villa di Pinocchio a Colonnata di Sesto Fiorentino. E’ prevista pure la visita – sarà presente anche il sindaco di Calenzano ed esponenti di Palazzo Vecchio – alla casa natale di Martini che si trova in un borgo di Calenzano.

Sempre sabato sarà organizzata una cena al Ristorante Carmagnini del ‘500 a Pontenuovo di Calenzano alla quale prenderanno parte tante personalità non solo dello sport.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »