energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Allagamenti e trombe d’aria: danni soprattutto nel Pisano, Livornese e a Marina di Carrara Cronaca

Firenze – Giornata di allerta meteo “arancione” per tutta la Toscana, per Firenze, già colpita dal nubifragio del 1 agosto, è segnalata fase critica dalle 12 alle 18. Per ora non ci sono criticità nel territorio di Firenze, dove la pioggia più intensa si è verificata nell’area Vingone-San Giusto. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, invita i cittadini alla massima cautela soprattutto nelle prossime ore, fino alle 18. Il Comune, che ieri ha attivato l’Alert system, servizio a cui è necessario iscriversi per informazioni e aggiornamenti utili  in tempo reale, è pronto quindi a chiudere il Parco delle Cascine. Più critica la situazione in provincia di Pisa, di Livorno e di Massa Carrara: a Migliarino di Pisa, a causa della caduta di alberi, passeggeri di un auto sono rimasti feriti; a Livorno un grosso temporale ha fatto cadere alberi e rallentare il servizio dei treni, mentre a Fauglia (PI) e Marina di Carrara si sono abbattute trombe d’aria. A Bucine, nell’aretino, è fuori uso l’impianto della rete idrica, a causa del nubifragio di ieri pomeriggio, 9 agosto.

Proprio per le previsioni di forti temporali e venti che hanno indotto alla dichiarazione di allerta, con codice giallo domenica e con codice arancione per oggi, lunedì 10 agosto, l’Unità di crisi della Protezione civile fiorentina, presieduta dal sindaco Nardella, come annunciato, si è tornata a riunire, come in occasione del nubigfragio del 1 agosto che si è abbattuto proprio su Firenze, alle 7 in Palazzo Vecchio stamattina. A Firenze infatti la situazione più critica è prevista nella fascia oraria 12-18, con un’attenuazione  dei fenomeni in serata, ma si attendono ulteriori aggiornamenti dal monitoraggio meteo e dalla Sala operativa della Protezione Civile.

Nardella ha invitato i cittadini alla cautela: intanto i sottopassi sono presidiati dalla polizia municipale che è pronta anche a chiudere le Cascine. Annullato intanto stamani, proprio per il maltempo, il corteo della Repubblica fiorentina per la festa di San Lorenzo.  La Protezione civile della nuova Città metropolitana di Firenze spiega che al momento sul territorio di competenza si registrano piogge moderate con intensià fino a 10 mm/1h ad esclusione dell’area Vingone-San Giusto dove si sono raggiunti rispettivamente 31 e 22mm/1h. Non vengono, comunque, segnalate criticità’ particolari.

“In base alle attuali informazioni – prosegue la nota della Protezione civile – nelle prossime ore sembra probabile lo sviluppo di nuovi forti temporali, associati anche a colpi di vento e grandinate, soprattutto sull’Arcipelago, sulla costa e sulle zone settentrionali in genere. Nel pomeriggio i fenomeni si estenderanno a tutta la regione”.

Nel pomeriggio una tromba d’aria ha provocato danni a Fauglia, nella frazione di Valtriano, nel Pisano, dove l’irruenza del vento ha scoperchiato i tetti di alcuni casolari e danneggiato infissi e grondaie di un edificio storico. Volata via anche la copertura di un capannone agricolo che ha provocato la perdita di tutto il fieno che era stato precedentemente raccolto e che è stato spazzato via dalle raffiche di vento. Il sindaco di Fauglia Carlo Carli ha prontamente effettuato un sopralluogo nella zona per rendersi conto dei danni. In un’ora, si apprende,  sono caduti in città 16 millimetri di pioggia. Disagi e allagamenti nella zona di Fauglia, già questa mattina, hanno determinato numerose richieste di intervento ai Vigili del fuoco. Allagamenti e richieste di aiuto alle squadre della protezione civile hanno interessato quasi tutto il territorio provinciale pisano.

Una tromba d’aria si è abbattuta, nel primo pomerigigo, anche su Marina di Carrara dove la raffica più intensa è stata registrata verso le ore 13, alla velocità di 112 km/h.  Diversi alberi sono stati abbattuti e sono state danneggiate alcune auto in sosta. Lungo il litorale negli stabilimenti balneari sono volate via sdraio e ombrelloni. Danneggiati due stabilimenti balneari, due attività commerciali e due locali pubblici; cadute circa un centinaio di piante che hanno causato danni ai veicoli in sosta. Scoperchiate alcune case private, di cui una è risultata inagibile. Sempre nel primo pomeriggio temporali brevi ed intensi associati a raffiche di vento forti hanno causato la caduta di piante sulla viabilità e scoperchiamenti di tetti nella zona di costa. Segnalati anche allagamenti.

fulminiUn grosso temporale, accompagnato in alcune zone anche da grandine, ha interessato stamani la costa del Livornese provocando anche rallentamenti dei treni. I fulmini hanno provocato un guasto all’impianto di circolazione in localita’ Quercianella e i tecnici delle Ferrovie sono al lavoro. Il guasto si è verificato verso le 11 di stamani e questo ha provocato disagi sulla linea ferroviaria.  I treni sono tornati a circolare regolarmente dopo circa un’ora e mezza. I rallentamenti e i ritardi hanno interessato un intercity e tre regionali.   Il maltempo ha provocato allagamenti e alberi caduti nel Cecinese, ma anche in altre zone della provincia. La protezione civile è in stato di allerta e sta tentando di rispondere con rapidita’ alle molteplici richieste d’intervento che arrivano dalla popolazione. La situazione più complicata si è verificata a Rosignano dove sarebbero caduti in un’ora 40 millimetri di pioggia. Disagi e allagamenti su tutto il territorio comunale mentre in un tratto è stata bloccata anche l’Aurelia, in località Caletta, per la caduta di  un albero sulla sede stradale.  Durante il temporale si sono verificati anche numerosi black out ed è andata temporaneamente in tilt anche la telefonia mobile e fissa. Il Comune ha aperto il Centro operativo comunale per coordinare gli interventi sul territorio. Disagi e allagamenti anche a Livorno, Cecina, Castagneto Carducci, Bibbona e San Vincenzo.

In tarda mattinata violento temporale anche a Pisa, con forti raffiche di vento. Forti disagi e danni a causa di alberi sradicati e caduta di rami che hanno intralciato le strade, in particolare in Viale D’Annunzio (la carreggiata è aperta ma sorvegliata da 2 operai) che verrà chiuso domani per intervento in somma urgenza.Il vicesindaco con delega alla protezione civile, Paolo Ghezzi, consiglia di “non mettersi in auto se non strettamente necessario e comunque di evitare le zone  alberate”. A Migliarino un albero cadendo ha colpito un’auto e gli occupanti sarebbero rimasti feriti gravemente. Il 118 ha anche allertato un elicottero Pegaso che per il vento non è potuto atterrare. Un altro incidente, sempre a causa della caduta di alberi, si è verificato sul viale D’Annunzio, che collega la città al litorale: i rami hanno investito un’auto, ma in questo caso ci sarebbero solo feriti lievi.
Linee elettriche Enel  sono cadute a Montescudaio (situazione risolta) e Orciano Pisano (in fase di risoluzione). Sono caduti alberi a Crespina, a Lari (a poggio Palloni in Colline di Lari caduto un pino sulla strada provinciale; rimozione in corso da parte degli operai).

I Vigili del fuoco nelle province di Arezzo e Siena hanno operato circa 30 interventi, tutti risolti tra la serata di ieri e la notte. Interventi di normale routine nelle restanti province toscane. Inoltre sono stati tutti esauriti gli interventi dei vigili del fuoco per il nubifragio che ha colpito Firenze l’1 agosto.

Dalla Provincia di Grosseto giunge l’aggiornamento meteo locale per segnalare i comuni interessati  dalla criticità meteorologica, secondo il Bollettino di sintesi delle criticità della Regione Toscana: per oggi confermata la criticità arancione, previsto invece un miglioramento per martedì 11 agosto, con criticità gialla, nelle zone E3, O2, O3, F1 e F2 corrispondenti ai comuni: Arcidosso, Campagnatico, Capalbio, Castel del Piano, Castell’Azzara, Castiglione della Pescaia, Cinigiano, Civitella Paganico, Follonica, Grosseto, Isola del Giglio Magliano in Toscana, Manciano, Monte Argentario, Orbetello, Pitigliano, Roccalbegna, Santa Fiora, Scansano, Scarlino, Seggiano, Semproniano, Sorano.
Nel pomeriggio la Protezione civile segnala rami caduti a causa dei temporali forti con disagi per la viabilità provinciale nei Comuni di Massa Marittima, Scarlino e Gavorrano. Sempre a Scarlino da segnalare alcune interruzioni dell’energia elettrica nel territorio del Comune mentre nell’abitato di Bagno di Gavorrano le forti piogge nella mattinata hanno causato piccoli allagamenti. Nei Comuni di Montieri, Massa Marittima il forte temporale della mattina ha causato allagamenti in 3 abitazioni ed in alcuni seminterrati: gli operai dell’Unione dei Comuni delle Colline Metallifere sono intervenuti per la ripulitura. Sempre a Massa Marittima si sono verificate infiltrazioni di acqua nel Palazzo Comunale e negli edifici che ospitano la scuola materna e primaria mentre modesti smottamenti di scarpate hanno parzialmente interessato la sede stradale. A Montieri il forte vento associato al tem porale ha provocato la scopertura di una porzione del manto di copertura del cimitero.

Nella Lucchesia, in particolare nella zona della Garfagnana-Mediavalle, ci sono stati brevi e intensi temporali, a partire dal pomeriggio, con cumulati di pioggia di 15/20 mm in un quarto d’ora. Anche in quest’area numerose le piante cadute su strade regionali, provinciali e comunali con intervento del personale addetto per la rimozione.

Nell’aretino è stato un violento nubifragio di ieri pomeriggio a fare danni: a Bucine, nei pressi di Montervarchi, alcuni alberi sono caduti durante la notte sulla struttura esterna del potabilizzatore di Ambra, interrompendone il funzionamento. Ad ora, spiega in una nota l’azienda Nuove acque, l’impianto non è in grado di produrre autonomamente acqua potabile per circa 1600 utenze della zona di Ambra e Pietraviva.  Quinid l’azienda ha informato i cittadini mediante l’invio di sms durante la mattinata ed è intervenuta con le autobotti per garantire al meglio la distribuzione dell’acqua nelle fasce orarie di punta. L’azienda prima di effettuare le riparazioni deve attendere dai Vigili del Fuoco l’ok di avvenuta messa in sicurezza dell’area colpita.

Notizie collegate
Vento forte, disagi treni Lucca-Viareggio e Valdarno rientrati
Temporali, linee elettriche danneggiate da fulmini
Maltempo in Toscana, a Firenze scatta l’allerta
Nubifragio 1 agosto, scatta l’appello per San Salvi
Allerta meteo: codice “arancione” su tutta la Toscana
Forti temporali: allerta meteo con codice giallo per domani

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »