energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Allo Stensen Majorana e un pomeriggio dedicato alla fisica Cinema

Firenze –  Un pomeriggio tutto dedicato alla fisica sabato 30 alle 15,30, con un incontro sulla scoperta delle onde gravitazionali e il film sulla scomparsa di Ettore Majorana.  All’incontro parteciperanno  Fulvio Ricci (Dipartimento di Fisica – Università La Sapienza di Roma). Modera:  Ruggero Stanga (Dipartimento di Fisica e Astronomia – Università di Firenze). Alle ore 18  a proiezione in anteprima toscana del film-documentario sulla scomparsa del grande fisico Ettore Majorana Nessuno mi troverà, alla presenza del regista Egidio Eronico, di Elia Strambini (ricercatore dell’Istituto di Nanoscienze del CNR – Università di Pisae di Ettore Majorana jr (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – INFN Roma). 

Martedì 3 maggio il nuovo classico restaurato dalla Cineteca di Bologna: Au Hasard Balthazar di Robert Bresson. Mercoledì 4 maggio la presentazione del libro di Marco Dalla Gassa sui registi occidentali che hanno lavorato in AsiaOrient (to) Express.

Ecco la programmazione

Sole Alto di Dalibor Matanic (Slo/Srb 2015, 123′) – vincitore di ‘Un Certain Regard’ a Cannes

L’amore tra un ragazzo croato e una ragazza serba, moltiplicato per tre volte nell’arco di tre decenni consecutivi. Coppie diverse per raccontare un’unica storia d’amore, nel cuore dei villaggi balcanici che si muovono verso un’impervia rinascita.

Sabato 30 aprile ore 15.30 e ore 18.00

Le onde gravitazionali + Majorana – incontro + film

Un pomeriggio tutto dedicato alla fisica: alle 15.30 l’incontro sulla Scoperta delle onde gravitazionali, con il fisico Fulvio Ricci moderato da Ruggero Stanga; alle 18.00 in anteprima toscana il film-documentario Nessuno mi troverà, sulla scomparsa del fisico Ettore Majorana, alla presenza del regista Egidio Eronico, di Ettore Majorana jr. e di Elia Strambini.

Martedì 3 maggio ore 21.15

Au Hasard Balthazar di Robert Bresson (Fr/Swe 1966, 95′) vo sott ita – restaurato

Il nuovo classico restaurato dalla Cineteca di Bologna. La storia dell’asinello Balthazar (e della giovane Maria), metafora di purezza e bontà in un mondo ormai privato della Grazia. Di Robert Bresson è in arrivo anche il restauro di Mouchette.

Da lunedì 9 maggio

In my end is my beginning – rassegna

Dal 9 maggio, tre appuntamenti alle 18.30 del lunedì per riflettere sul senso della vita nel momento in cui volge al termine. Una rassegna organizzata insieme a FILE, composta da 3 film (Quel fantastico peggior anno della mia vita, Qualcosa di buono e Arrugas) e un progetto per dedicare una rosa-ricordo nel giardino dell’Hospice di San Felice a Ema.I

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »