energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

All’Odeon la storia di un grande atleta: Fabrizio Misce Caselli Spettacoli

E diventa un campione. Nello sport, e ancora di più nella vita. La storia è quella raccontata in “FABRIZIO MISCE CASELLI: un atleta, un eroe ….un uomo”, documentario realizzato da Alessio e Claudio Focardi con la collaborazione della Società Canottieri Firenze sulle straordinarie vicissitudini di Fabrizio Caselli, affacciatosi al canottaggio nel febbraio 2011 dopo l’incidente che lo costringe sulla sedia a rotelle e divenuto in pochi mesi un campione: primo titolo italiano nella categoria Adaptive a giugno, da lì arriveranno altri due tricolori, la partecipazione a regate di Coppa del Mondo e ai Mondiali di Bled, in Slovenia, nello stesso anno, e la presenza alle regate di qualificazione per le Paralimpiadi di Londra, nelle quali sfiora l’accesso alla manifestazione a cinque cerchi. Il tutto in meno di un anno e mezzo…

Il film si sviluppa attraverso due piani narrativi che si intersecano fra loro. Quello principale è rappresentato dal racconto di quest’arco di vita, realizzato attraverso le testimonianze delle persone e dei tecnici vicini a Fabrizio e che l’hanno accompagnato e sostenuto lungo questo percorso. Si tratta dell’aspetto “patinato”, ufficiale, emozionante, del successo di un ATLETA vincente. Racconta l’arco temporale di alcuni mesi: da quando Fabrizio entra a far parte della squadra nazionale ai risultati del campionato mondiale. All’interno di questo periodo i testimonial ci raccontano tutta la seconda vita di Fabrizio, dal suo incidente ad oggi. Quello secondario è fatto dalla documentazione immersiva nella sua quotidianità. (L’arco temporale è quello di una giornata). Vediamo Fabrizio nella sua vita privata e scopriamo il suo lato di UOMO di tutti i giorni, costretto a gestire la propria vita e quella della sua famiglia da una sedia a rotelle. Lo vediamo condurre una vita “normalissima”, ma gestita con una forza e una positività che non tutte le persone riescono ad avere e che lo fanno apparire agli occhi dei suoi figli come un vero EROE. Il documentario è stato realizzato grazie alla disponibilità di uno staff di professionisti che hanno prestato la loro opera a titolo totalmente gratuito, con l’entusiasmo e la consapevolezza di mettere le proprie capacità tecniche ed artistiche al servizio di un’idea di grande valore sociale. Il film ha come scopo principale quello di divulgare, ad un pubblico quanto più vasto possibile, il valore dell’uomo e della vita.

Vogliamo comunicare che, anche di fronte a traumi di grave importanza, l’uomo può comunque continuare a dare un senso alla propria vita se crede in se stesso e nelle proprie capacità. L’esempio di Fabrizio dovrebbe servire a tutti quelli che – invece – non ce la fanno, che hanno rinunciato a lottare, ma che guardando questa storia possano trovare un loro percorso, una loro motivazione, per costruire una piccola grande storia di vita. Il film ha avuto il Patrocinio della Comune di Firenze e della Provincia di Firenze ed il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Pontassieve. Il documentario è stato realizzato grazie anche al supporto tecnico gratuito di Sony che ha messo a disposizione, tramite la propria concessionaria Project Italia, le ultime tecnologie nel formato super 35 per il cinema digitale. Appuntamento domenica mattina alle 11 allora, cinema Odeon di Firenze, per “FABRIZIO MISCE CASELLI: un atleta, un eroe ….un uomo”. Una storia straordinaria, per un uomo straordinario.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »