energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Alloggi Erp Torre degli Agli, raddoppiano i tempi e soldi fermi Breaking news, Politica

Firenze – L’allarme lo lancia Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a Sinistra in consiglio comunale, e riguarda l’affaire Torre degli Agli, case popolari. La vicenda iniziò nell’aprile 2013 quando, sindaco Matteo Renzi, fu annunciato un finanziamento straordinario di 20 milioni di euro ottenuto dalla Regione per la demolizione e ricostruzione degli alloggi di residenza pubblica di Via Torre degli Agli. Ma, spiega Grassi, “a distanza di 3 anni e mezzo dall’annuncio e dell’avvio dei lavori se facciamo un punto della situazione scopriamo che i tempi di realizzazione sono quasi raddoppiati rispetto ai previsti 3 anni e ad oggi 15 milioni sul totale di 20 sono ancora appesi ad un mutuo che dovrà essere acceso con la Banca Europea degli Investimenti”. 

La notizia è stata appresa stamattina dai consiglieri comunali fiorentini nel corso dell’audizione, in Commissione Controllo, del Presidente di Casa Spa. “Solo adesso  – incalza Grassi – ci si è resi conto che i fondi mancavano e che per il patto di stabilità la Regione non potrà erogare i fondi direttamente per l’intervento nel Comune di Firenze, e insieme a questi, altri interventi per l’edilizia sociale per 100 milioni su tutta la Regione risultano bloccati”. La vicenda potrebbe avere una soluzione con l’accensione di un mutuo in capo ai gestori degli alloggi popolari, nel caso di Firenze dalla società Casa Spa, ma le cui rate la Regione Toscana si impegna a pagare. “Che succederà del cantiere di Firenze – si chiede il capogruppo di FrS –se non verranno sbloccati i fondi e come mai non ci si è resi conto della situazione fin da subito? Speriamo che tutto possa essere risolt0. Certo non si tratta di un esempio di buona amministrazione”. 

Conclude Grassi: “Promesse disattese nei tempi e nelle modalità dei lavori che rendono i lavori nel cantiere di Via Torre degli Agli pressoché fermi e le lavorazioni stagnanti ancora a livello di fondamenta: abbiamo scattato nelle settimane scorse alcune foto che rendono bene l’idea della situazione nel cantiere nonostante si dicesse stamani, in commissione, che non c’è stato alcun blocco dei lavori.” 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »