energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Alluvioni: 52 milioni a Grosseto e 8 a Siena Cronaca

Nella mattina di oggi, sabato 24 novembre, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha siglato un protocollo d’intesa con le amministrazioni locali grossetane. Con l’accordo sono stati stanziati al territorio maremmano colpito dall’alluvione dell’11 e del 12 novembre un totale di 52.500.000 euro per interventi di somma urgenza già effettuati o da effettuare. In totale la Regione stanzierà 100.000.000 di euro per i territori toscani flagellati dalle alluvioni, e quasi della metà di essi è andata al Grossetano, la zona maggiormente colpita. Complessivamente, ai Comuni maremmani sono andati 16.500.000 euro: 8.500.000 euro al Comune di Orbetello, 2.400.000 euro al Comune di Monte Argentario, 1.300.000 euro al Comune di Magliano, 1.100.000 euro al Comune di Sorano, 900.000 euro al Comune di Manciano, 510.000 euro al Comune di Isola del Giglio, 360.000 euro al Comune di Castiglione della Pescaia, 210.000 euro al Comune di Pitigliano, 425.000 euro al Comune di Capalbio, 103.000 euro al Comune di Semproniano, 190.000 euro al Comune di Roccalbegna, 158.000 euro al Comune di Castellazzara, 56.000 euro al Comune di Cinigiano, 65.300 euro al Comune di Arcidosso, 82.000 euro al Comune di Santa Fiora, 10.800 euro al Comune di Scansano e 121.000 euro al Comune di Campagnatico. I progetti preliminari per gli interventi ancora da effettuare dovranno essere presentati entro il 30 novembre. Quanto alla viabilità danneggiata dal maltempo, sono stati stanziati complessivamente 16.000.000 di euro, mentre per i lavori di ripristino del reticolo idrogeologico il finanziamento regionale ammonta a 21.000.000 di euro. Per l’area del Chiarone-Burano sono stati destinati 2.200.000 euro, 12.500.000 euro per l’area dell’Osa-Albegna, 850.000 euro per l’area di Talamone-Alberese, 3.500.000 euro per il bacino dell’Ombrone, 1.500.000 euro per l’area del Bruna-Sovata, 250.000 euro per l’Alta Maremma e 500.000 euro per la zona delle Colline del Fiora. I 52.500.000 euro stanziati dalla Regione, tuttavia, non saranno sufficienti alla risistemazione del Grossetano danneggiato dall’alluvione. «Da soli non possiamo farcela», è tornato a dire Rossi. Servirà un aiuto da parte del Governo, dal quale la Regione attende le risorse promesse. «Il nostro impegno prioritario dopo gli interventi urgenti – ha proseguito il Governatore – è quello per la messa in sicurezza del territorio». «La prossima tappa – ha concluso – sarà quella di chiedere al Governo lo stato di emergenza così da ottenere ulteriori finanziamenti oltre a quelli promessi e che attendiamo in seguito all’approvazione della legge di stabilità».

Dopo aver fatto tappa a Grosseto, il presidente della Regione si è recato a Siena (vd. foto con il presidente della provincia di Siena, Simone Bezzini) per firmare un secondo protocollo d’intesa con le amministrazioni provinciali e comunali senesi. Fra l’11 ed il 12 novembre anche il Senese, infatti, venne gravemente danneggiato dalle alluvioni e la Regione ha stanziato, anche in questo caso, fondi per gli interventi di somma urgenza già effettuati o da effettuare. In totale al Senese sono stati destinati 8.000.000 di euro. Al Comune di Sinalunga sono stati assegnati 3.900.000 euro, mentre 1.300.000 euro al Comune di Montepulciano, 2.200.000 euro al Comune di Chiusi, 550.000 euro al Comune di Abbadia San Salvatore e 50.000 euro al Comune di San Giovanni d’Asso. Gli interventi più corposi saranno effettuati sui torrenti Foenna, Salarco, Salcheto e Parce, nonché sul lago Muraglione. Parte dei finanziamenti regionali saranno poi sfruttati anche per il ripristino delle strade provinciali SP 18D e SP60, colpite dalle frane. Anche in questo caso, i cantieri dovrebbero essere aperti entro la fine dell’anno.

Nella giornata di domani, domenica 25 novembre, il Governatore farà tappa a Massa ed a Lucca, per siglare altri due protocolli d’intesa con cui verranno destinati ulteriori fondi regionali agli interventi di somma urgenza per le zone delle province di Massa-Carrara e Lucca colpite dagli eventi alluvionali delle scorse settimane.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »