energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ambulanti di San Lorenzo, il Consiglio di Stato ferma il Comune Cronaca

Uno a uno, per ora, nella partita che contrappone gli ambulanti di San Lorenzo al Comune di Firenze. Anche se la sospensione del provvedimento con cui il Comune di Firenze ha deciso lo spostamento di alcuni banchi del mercato dalla piazza d'affaccio della Basilica è solo provvisorio   e parziale, intanto il Consiglio di Stato ha "spostato" l'asse della decisione presa dal Tar pochi giorni fa, che non concedeva la sospensiva all'esecuzione della delibera comunale. Atto comunale che inizialmente prevedeva lo sgombero della piazza entro il 15 aprile.

Ad annunciare la decisione del Consiglio di Stato, l'avvocato Paolo Sanchini, difensore di 12 titolari di banchi posti sotto "sfratto" dall'amministrazione comunale. Furono proprio loro i primi a fare ricorso al consiglio di Stato avverso la sentenza del Tribunale amministrativo regionale.

Che si tratti di una misura cautelare provvisoria, lo spiega a chiare lettere l'avvocato,  adottata perchè "al momento, non risultano motivi di interesse pubblico tali da impedire la sospensione dell'esecuzione dei provvedimenti impugnati nella parte in cui comportano l'allontanamento degli appellanti dai posteggi in concessione fino alla discussione in camera di consiglio dell'appello cautelare".
Di fatto, tutto resta fermo fino al 4 maggio, data in cui il Consiglio di Stato deciderà sul merito della sospensiva. E intanto?

Intanto, l'amministrazione comunale ha preso tempo: oltre alla decisione di concedere una sorta di "deroga" di due settimane agli ambulanti, in questo lasso di tempo potranno essere oggetto di confronto sistemazioni alternative rispetto al riassetto deciso dal Comune

 

Foto: www. italianguides.it

Print Friendly, PDF & Email

Translate »