energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Amianto, a Rosignano Solvay ci si ammala tre volte di più Cronaca

Firenze – I risultati li dà l’Ona, acronimo che sta per Osservatorio nazionale sull’amianto. Ed è appunto uno studio compiuto a livello nazionale a far emergere una verità scomoda per molti, ma soprattutto per i cittadini di Rosignano Solvay e dintorni: le patologie asbesto correlate all’amianto mostrano il triplo dei casi di mesotelioma tra gli abitanti dell’area rispetto all’intero territorio italiano. Nel decennio che va dal 2001 al 2010, nel linguaggio oggettivo della ricerca, “sono stati censiti  24 decessi (sei femmine e 18 maschi) rispetto agli otto attesi (due femmine e sei maschi)”.

Sarà questo il tema di un incontro organizzato dall’Ona per il 22 gennaio alle 16:30 presso la Sala Vigili in Piazza del Mercato, in cui si comunicherà anche che i dati in questione sono già stati oggetto di un ricorso alla Corte europea per i diritti dell’uomo.

E cosa fanno le istituzioni di fronte a ciò? Niente o quasi, risponde l’Osservatorio. “L’Ona – ricorda il presidente della onlus, l’avvocato Ezio Bonanniha già da tempo chiesto l’adozione di presidi di prevenzione primaria (evitare ogni forma di esposizione), secondaria (attivare dei controlli sanitari nei lavoratori e cittadini esposti per la diagnosi precoce) e terziaria (puntuale costituzione di rendita Inail, prepensionamento e risarcimento dei danni). Tutte le richieste Ona formulate alle autorità non hanno ottenuto riscontro. Conseguentemente l’associazione ha già formalizzato il ricorso alla Corte europea per chiedere la condanna della Repubblica italiana per la mancata adozione di concrete misure per limitare l’incidenza epidemiologica delle patologie asbesto correlate in Rosignano e in tutto il comprensorio. L’Ona insiste affinché in ambito comunitario si sanzioni l’Italia anche per l’operato della Regione Toscana e del Comune di Rosignano”.

Lo scopo di questa iniziativa è anche quella di obbligare, come spiega Bonanni, “lo Stato all’adozione di strumenti legislativi e tecnico normativi per preservare il territorio del comune di Rosignano e delle zone limitrofe rispetto al rischio amianto e degli altri agenti patogeni e cancerogeni. Rosignano è ai primi posti in Italia per i casi di mesotelioma in rapporto alla popolazione, e il trend è tale anche per le altre patologie tumorali”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »