energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Amianto, ultime fasi bonifica tetto del Cartonificio Fiorentino Cronaca

 Sesto Fiorentino (FI) – Domani mattina la prima parte dell’intervento che richiede l’intervento di un elicottero: le operazioni saranno costantemente monitorate dall’Asl 10. Il Comune raccomanda ai cittadini che abitano di fronte al piazzale del Cartonificio di chiudere le finestre durante l’intervento dell’elicottero per trasportare le lastre dei nuovi tetti in alluminio anodizzato. Nei giorni 10, 12 e 17 agosto sarà fatto il monitoraggio ambientale. Il 17 agosto termina lo smontaggio dei vecchi tetti. L’elicottero tornerà in azione il 20 agosto.

 

Un elicottero in azione per concludere la bonifica del tetto in eternit del Cartonificio Fiorentino, danneggiato dal forte vento del 5 marzo scorso. La prima fase dell’intervento, fa sapere il Comune di Sesto Fiorentino in una nota, è in programma domani, giovedì 13 agosto, dalle 10, e durerà circa due ore. La seconda e ultima fase è prevista dopo dieci giorni.  L’elicottero da lavoro opererà esclusivamente nel piazzale dello stabilimento di viale Ariosto – spiega il Comune – e verrà utilizzato per completare il rifacimento del tetto, per una superfice complessiva di circa 3mila metri quadrati.  Domani mattina l’elicottero da lavoro trasporterà le lastre di alluminio dei nuovi tetti (ricostruiti in aluzinc alluminio anaodizzato), per la loro messa in opera.
Per ridurre al minimo il disagio ai cittadini, l’intervento è stato programmato nel periodo di Ferragosto e il piazzale dello stabilimento sarà accuratamente pulito per evitare il sollevamento di polvere. Per le abitazioni che affacciano direttamente sul piazzale del Cartonificio, la raccomandazione è di tenere le finestre chiuse durante l’intervento dell’elicottero per evitare correnti d’aria.
Prima e durante quest’ultima fase di bonifica sono state programmate tre campagne di monitoraggio
Dopo dieci giorni, l’elicottero sarà di nuovo in azione per portare a terra i pacchi di lastre preconfezionati e sigillati durante le fasi di smontaggio.

I restanti 3mila metri quadrati di tetti sono già stati trattati – spiega il Comune – per essere smontati, utilizzando specifiche vernici che fissano eventuali polveri presenti in superficie e ne impediscono la diffusione nell’ambiente circostante. Sono state inoltre predisposte tutte le necessarie misure di sicurezza per gli operatori.

L’intervento rispetta quanto previsto dal piano di lavoro, si precisa, già autorizzato e segue le prescrizione dell’ASL 10 – Dipartimento di Prevenzione, in particolare dell’Unità funzionale di prevenzione Igiene e Sicurezza sui luoghi di lavoro e dell’Unità funzionale di Igiene pubblica, che monitorano continuamente il cantiere con sopralluoghi di verifica.
Tutte le operazioni – rassicura il Comune – saranno costantemente monitorate dal Dipartimento di Prevenzione e sicurezza sul lavoro e dall’Unità funzionale di Igiene pubblica.
I lavori di ripristino, riqualificazione e messa a norma del sito sono eseguiti in accordo con l’amministrazione comunale e sono stati finanziati completamente dal Gruppo Pro-Gest, proprietario del Cartonificio Fiorentino.

L’ondata eccezionale di maltempo del marzo scorso – ricorda il Comune – aveva danneggiato ben 12mila metri quadrati di copertura in eternit del Cartonificio. Più di 9mila metri quadrati sono già stati bonificati nel periodo marzo-aprile 2015 con ditte specializzate.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »