energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Amici della Musica: cicli tematici e grandi star nella stagione 2017-18 Spettacoli

Firenze – I maggiori interpreti del panorama internazionale e una programmazione declinata fra i grandi classici e il Barocco, il Novecento storico e la musica d’oggi. Una varietà che trova i suoi fili conduttori in una serie di cicli tematici pluriennali (Odissea Bach il principale), e che si esprime nella partecipazione di pianisti di fama mondiale, quartetti d’archi giovani e già noti, cantanti solisti e gruppi da camera nelle combinazioni strumentali più variegate.

Sarà ancor più ricca di appuntamenti la Stagione Concertistica 2017-18 degli Amici della Musica di Firenze – associazione presieduta da Stefano Passigli con la direzione artistica di Domitilla Baldeschi –, disegnata senza rinunciare alla consueta qualità artistica di un variegato ventaglio di proposte concertistiche.

Sono 80 le manifestazioni complessive (61 concerti pomeridiani e serali, 3 fuori abbonamento, 10 nella rassegnafff Fortissimissimo Firenze Festival, 6 del ciclo “Gli interpreti raccontano la musica”), distribuite al Teatro della Pergola nel periodo 25 Settembre 2017-23 Aprile 2018. A queste si aggiungono 12 master classes di perfezionamento.

Odissea Bach

Prosegue anzitutto Odissea Bach, il ciclo pluriennale varato con successo già nella scorsa stagione e che traghetterà gli Amici della Musica verso il traguardo del loro centenario (1919-2020) celebrando il genio e la fantasia di un autore monumento assoluto della storia della musica: un vero e proprio viaggio musicale nel nome di Bach, dalle composizioni strumentali alle grandi pagine corali. Un percorso non a caso indicato fin dal concerto inaugurale della Stagione 2017-18, con l’Europa Galante diretta da Fabio Biondi, fra i massimi interpreti internazionali del repertorio barocco, impegnati nel restituire quei capolavori d’invenzione strumentale che sono i Concerti Brandeburghesi.

Il mondo del Quartetto

Ben 13 sono i quartetti d’archi, i migliori oggi esistenti a livello internazionale, italiani e stranieri, giovani e di consolidata esperienza, presenti nella programmazione 2017-18 per lo più riuniti ne Il mondo del Quartetto, noto ciclo simbolo dello storico impegno degli Amici della Musica nella diffusione e nella valorizzazione di quella che rimane la forma principe della musica da camera, una vera e propria palestra di disciplina e civiltà musicale.

Solopiano

Nella programmazione 2017-18, s’impone la particolare attenzione per il pianoforte, espressa da una variegata quanto sontuosa galleria di grandi interpreti di fama internazionale riuniti in Solopiano, ciclo che percorre da cima a fondo la stagione e già particolarmente apprezzato dal pubblico. Ritorni e debutti dei maggiori pianisti di oggi, 12 quelli impegnati in recital solistici.  Ecco tutti i nomi: Yefim Bronfman , Radu Lupu, Denis Matsuev, Arcadi Volodos, Grigory Sokolov,  Paul Lewis, Jin Ju, Benedetto Lupo, Giuseppe Albanese, Piotr Anderszewski, Andrea Lucchesini.

L’arte del canto, i big dell’arco, la musica barocca e altri percorsi musicali

Fra i diversi percorsi delineati dalla Stagione 2017-18, si ritrova anche L’arte del canto, ciclo che è ormai diventato un punto di riferimento irrinunciabile per i tanti appassionati, mirato ad esplorare le più differenti espressioni della vocalità, dal Lied alla pagine corali. Ancora una volta sono nomi di pregio internazionale, come quello del basso-baritono Luca Pisaroni, impegnato in arie da salotto di Bellini, Rossini e Tosti, del tenore Ian Bostridge, protagonista di due appuntamenti liederistici anche con il corno di Alessio Allegrini oltreché con il pianoforte di Julius Drake. A rappresentare il repertorio più strettamente corale saranno invece i King’s Singers, con un programma che celebra i cinquant’anni della loro nascita, e l’Orlando Consort, quattro voci specializzate nel repertorio polifonico. Prestigiosa è pure la parata dei grandi interpreti degli strumenti ad arco.

Fortissimissimo Firenze Festival

Gli Amici della Musica varano Fortissimissimo Firenze Festival, una nuova rassegna (25 Settembre-11 Ottobre) realizzata con la direzione artistica di Andrea Lucchesini. Organizzato in collaborazione con il Conservatorio Luigi Cherubini, che mette a disposizione la sua storica Sala del Buonumore come location dei concerti, Fortissimissimo Firenze Festival è una vetrina che permetterà ai più giovani e promettenti musicisti, vincitori di premi o segnalati in concorsi internazionali, alcuni già avviati alla carriera concertistica, di farsi apprezzare per le loro doti interpretative.

Gli interpreti raccontano la musica

Nell’ottica di avvicinare i più giovani alla musica da camera e al suo ascolto consapevole, gli Amici della Musica proseguono il ciclo “Gli interpreti raccontano la musica”, incontri-concertopensati per studenti e insegnanti, e che coinvolgono alcuni degli stessi protagonisti della Stagione 2017-18. Curato da Katiuscia Manetta, questo percorso formativo si articola in tre step: una lezione introduttiva tenuta direttamente nelle sedi scolastiche; l’offerta di note illustrative di taglio divulgativo e dalla grafica accattivante; l’incontro-concerto vero e proprio al Teatro della Pergola (Sabato o Lunedì, ore 11.30), durante il quale i musicisti illustreranno aspetti e curiosità, anche con esempi musicali, sugli strumenti usati e sui brani proposti, e risponderanno alle domande degli studenti.

 Foto: Katia e Marielle Lebeque

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »