energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Amministrative: aumentano i candidati sindaco in Toscana Politica

Una crescita che va di pari passo con il leggero aumento del numero delle liste presentate (172 rispetto alle 162 del 2007, +  6,2%).  I primi dati che mettono a confronto le candidature 2012 con quelle delle elezioni 2007 negli stessi comuni (fanno eccezione Monte San Savino, Licciana Nardi e Manciano dove si era votato nel 2009 e Castiglion Fiorentino che aveva votato nel 2011) sono stati elaborati da Anci Toscana. Sono 10 i primi cittadini che si ricandidano (su 22 che avrebbero potuto farlo). Quasi invariato il numero delle donne in lizza per la poltrona di primo cittadino: sono 20, mentre nel 2007 erano 19. Il maggior numero di candidati (11) e di liste (24) si registra per il Comune di Lucca ( è questo il Comune in cui il numero dei candidati cresce di più, erano 7 nel 2011)  , seguito da quello di Pistoia: 8 candidati e 17 liste. Seguono Castiglion Fiorentino, Reggello, Pitigliano, Sassetta, Bagni di Lucca, Camaiore e Forte dei Marmi con 6 candidati. Da segnalare il caso di Sassetta, il comune più piccolo al voto, dove raddoppia (da 3 a 6) il numero di candidati sindaco rispetto alla precedente tornata elettorale.  A Monticiano su 4 aspiranti sindaci, 3 sono donne. Su 30 i Comuni toscani chiamati al voto, sono 5 i Comuni con popolazione superiore ai 15 mila abitanti e per i quali il sistema elettorale prevede un eventuale doppio turno: due capoluoghi di provincia – Lucca e Pistoia – e Carrara, Camaiore e Quarrata.
Lucca e Pistoia sono le province che porteranno al voto il maggior numero di comuni (5 ciascuna). In provincia di Lucca, oltre a quelli del capoluogo, saranno chiamati alle urne i cittadini di Bagni di Lucca, Camaiore, Forte dei Marmi, Porcari mentre in provincia di Pistoia, oltre che nel capoluogo, si voterà a Marliana, Quarrata, San Marcello Pistoiese e Serravalle Pistoiese. In provincia di Massa-Carrara si voterà a Carrara, Mulazzo, Zeri e Licciana Nardi; in provincia di Siena a Montalcino, Monticiano e Sarteano; in provincia di Grosseto a Campagnatico, Pitigliano e Manciano; in provincia di Arezzo a Montemignaio, Monte San Savino, Castiglion Fiorentino; in provincia di Livorno a Porto Azzurro, Marciana Marina e Sassetta; in provincia di Pisa a Bientina e Crespina; in provincia di Firenze a Reggello e Rignano sull’Arno.  In base alle stime di Anci Toscana sulla riduzione del numero di consiglieri e assessori comunali – secondo quanto previsto dal decreto legge 25 gennaio 2010 n. 2 in materia di “Interventi urgenti concernenti enti locali e regioni”, convertito con legge n. 42 del 26 marzo 2010 e dalla L.148/2011 che ha stabilito una ulteriore riduzione per i Comuni sotto i 10.000 abitanti – per i comuni coinvolti nelle amministrative 2012, cui si applicano per la prima volta le norme, il numero di consiglieri comunali passerà da 540 a 349 con un taglio del numero di consiglieri comunali pari a 191 unità, mentre il numero  massimo di assessori passerà da 188 a 115, con una riduzione di 73 unità.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »