energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Amministrative, la Toscana al voto Cronaca

Sono 17, i comuni che vanno al voto in Toscana: tornata elettorale importantissima per tastare il polso all'elettorato, in particolare toscano. Infatti, fra i capoluoghi chiamati ad esprimersi sulle rappresentanze politiche, anche Siena, dove c'è trepidazione sul risultato, specialmente da parte del Pd. Infatti, c'è da chiedersi quanto e come la città abbia "digerito" lo choc della vicenda Mps e del commissariamento, avvenuto in seguito alle dimissioni del sindaco Franco Ceccuzzi.  

 Per quanto riguarda la "mappatura" amministrativa, sono chiamati al voto  tre capoluoghi di provincia, vale a dire Massa, Pisa e Siena, 5 Comuni che superano la soglia dei 15 mila abitanti e che quindi voteranno al doppio turno, naturalmente oltre ai tre capoluoghi, e che sono Campi Bisenzio e Viareggio. Per quanto riguarda gli altri Comuni, sono tutti al di sotto dei 15 mila abitanti: Capolona (AR), Impruneta e Marradi (FI), Monte Argentario, Semproniano e Gavorrano (GR), Montecatini in Val di Cecina e Santa Maria a Monte (PI), Poggio a Caiano (PO) Ponte Buggianese, (PT) Riparbella (PI) e Rio Marina (LI).

A Siena, le liste in campo sono ben sedici e otto i candidati sindaco. A Pisa, si assiste al tentativo di replica del mandato da parte di  Marco Filippeschi, Pd, presidente di Legautonomie,  che si trova di fronte la contro-candidatura di Franco Mugnai, Pdl, sostenuto da  Destra e Lega. Ma il fronte della destra non è compatto: si presenta infatti l'ex coordinatore cittadino del Pdl Diego Petrucci, sostenuto da una coalizione civica cui partecipa anche Fratelli d'Italia. 
Fiducioso di bissare il successo delle politiche, dove "esplose" con il 20% dei suffragi, il Movimento 5Stelle si presenta con Valeria Antoni.

Ed ecco i candidati di Massa: per il centrosinistra l'indipendente Alessandro Volpi, vincitore delle primarie e sostenuto da Pd, Sel, Rifondazione e Psi. In questo caso, la concorrenza è interna allo stesso centrosinistra: si presenta infatti anche Gabriella Gabrielli, rappresentante dell'amministrazione uscente, sostenuta da sei liste civiche. Il candidato del Pdl è Stefano Caruso, sostenuto anche da Lega e Destra, ma non mancano altri candidati sempre di centrodestra: si tratta di Stefano Benedetti (consigliere comunale uscente Pdl) e di Alessandro Amorese (Fratelli d'Italia). Infine, il M5S candida il giovane regista Riccardo Ricciardi. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »