energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ancora minacce per il sindaco di Livorno Cronaca

Un nuovo messaggio minatorio è stato recapitato al sindaco di Livorno Alessandro  Cosimi nel week end passato: così, ieri il comitato di sicurezza pubblica, riunito in prefettura, ha deciso di ripristinare la scorta per il sindaco. La scorta al primo cittadino era stata cancellata una settimana fa, quando, dalle indagini svolte circa le minacce ricevute a ottobre sul canale radio della polizia municipale, non era emerso nessun risultato.

Tuttavia, la vicenda sembra lungi dall'essere conclusa: infatti il fine settimana scorso il sindaco ha trovato sotto il tergicristallo della sua auto privata un tagliando per invalidi con spillata la sua foto e una freccetta che la collegava ad una lettera con un messaggio con la frase ”così impari”. Il riferimento potrebbe essere al fatto che in città non verrebbero tutelate le persone con handicap e ci sarebbero troppi tagliandi per disabili. Cosimi ha subito denunciato il fatto alla polizia: il comitato di ieri ha interpretato il messaggio come una minaccia, ripristinando quindi la scorta al primo cittadino.

Immediata la solidarietà di Marco Ruggeri, capogruppo Pd Regione Toscana, e del segretario regionale del Pd della Toscana Ivan Ferrucci. La Cgil Toscana esprime da parte sua  vicinanza ad Alessandro Cosimi con una nota in cui si chiede di non sottovalutare “fatti gravi” come le minacce ricevute dal sindaco: “Siamo di fronte a uno stillicidio di intimidazioni che rappresenta una inaccettabile violenza nei confronti di un pubblico amministratore”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »