energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Andrea Madonna nuovo presidente dell’Unione Industriale Pisana Economia

Pisa – Andrea Madonna, 48 anni, avvocato e imprenditore, è il nuovo presidente dell’Unione Industriale Pisana per il quadriennio 2023-2026, eletto all’unanimità questa mattina dall’assemblea dei soci Uip. Andrea Madonna succede a Patrizia Alma Pacini che ha guidato l’associazione confindustriale dal 2017 al 2022.

“Negli ultimi due anni l’Unione, con chi mi ha preceduto alla guida, non si è limitata a gestire le numerose emergenze che ben conosciamo – detto il nuovo presidente nel discorso di insediamento – ma si è connotata come punto di riferimento del territorio per migliorarne la conoscenza e l’attrattività e per stimolare istituzioni e portatori di interesse a lavorare per i medesimi obiettivi”.

“Ecco perché ho fondato il mio programma sulla collaborazione di tutti per rendere il nostro territorio attrattivo nell’ottica di contribuire allo sviluppo economico della nostra nazione. Un altro obiettivo è affrontare al meglio la fase difficile nella quale stiamo entrando, dopo un 2022 che ha visto ben performare la nostra Regione e la nostra Provincia, con dati sulla produzione industriale e sull’export migliori della media nazionale e delle regioni di riferimento. Questo è il motivo per cui, nella mia visione dei prossimi quattro anni è centrale essere ancora più attrattivi per le aziende e per chi in esse lavora. Dati ed esperienze dirette ci raccontano che moltissimi giovani, dopo aver scelto le nostre università e scuole di eccellenza per acquisire una formazione di alto profilo e competitiva, preferiscono costruire altrove la propria carriera”.

“In questa fase di ricostruzione e di ripresa, importanti gruppi stanno dimostrando concreto interesse per il nostro territorio che si distingue per la ricerca e la varietà di filiere e che sconta, però, significative difficoltà di collegamento terrestre con i più importanti centri economici italiani venendo così penalizzato nello sviluppo che efficienti infrastrutture potrebbero invece garantire”.

“Non dimentichiamo che Pisa è riferimento infrastrutturale anche per importantissime realtà economiche collocate nelle provincie limitrofe, come il più importante polo cartario europeo e uno dei maggiori distretti cantieristici mondiali. Il grande potenziale espresso da queste province trova fra l’altro riferimento nella medesima Camera di Commercio”.

“Per questi motivi – ha concluso Madonna – tra le deleghe operative che ho voluto attribuire ve ne è una specifica relativa alle nuove imprese e all’attrazione degli investimenti: questa scelta è una prosecuzione logica delle azioni di chi mi ha preceduto”.

Per il quadriennio 2023-2026, il presidente Uip Andrea Madonna sarà affiancato dai vicepresidenti Stefano Bottai (Toscana Aeroporti), Giancarlo Milianti (Gruppo Piaggio), confermato anche per questo quadriennio, e Patrizia Alma Pacini (Pacini Editore) alla quale è stata assegnata anche la delega a Formazione, Scuola e Università.

Per l’incarico di Consiglieri delegati, Andrea Madonna ha scelto Luigi Doveri (Gruppo Forti) con delega a Start-up e attrazione degli investimenti, Niccolò Quaratesi (Sysdat) con delega alla Sostenibilità,  Riccardo Toncelli(Vitesco) con delega all’Innovazione.  La squadra Uip è completata da Francesca Posarelli (Esanastri), presidente della Piccola Industria (eletta nel 2018), e da Giovanni Paolo Possenti (Possenti impianti), presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Pisa (eletto nel 2021).

Andrea Madonna, 48 anni, avvocato e imprenditore, ricopre ruoli manageriali di vertice nelle aziende di famiglia che fanno capo al Gruppo Madonna, tra le più significative realtà industriali della Toscana e della provincia di Pisa. È Ufficiale della Repubblica Italiana..

Dal 2002 è il Direttore dell’area legale, risk management e finanza di Savimag srl, holding del Gruppo Madonna (500 dipendenti e circa 100 milioni di euro di fatturato) che, attraverso società controllate, opera in diversi settori (elettrificazione ferroviaria, energia, edilizia, immobiliare, accoglienza turistica e alberghiera, sanità, produzione di energia elettrica da fonti alternative). Dal 2004 è Ceo e presidente della Casa di Cura San Rossore srl(controllata di Savimag Srl; 125 dipendenti e 27 milioni di fatturato) della quale cura politiche di sviluppo, scelte strategiche e rapporti con l’Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana.

Dal 2017 è presidente del Cda di Sagabri Srl e socio della Fondazione Pisa, dal 2021 è vicepresidente del Cda di Toscana Aeroporti Costruzioni Srl, e dal 2022 è amministratore delegato di Cemes Spaconsigliere di amministrazione della Camera di Commercio della Toscana Nord Ovest (sede di Pisa) e della Fondazione Isi.

Nell’ambito della Confindustria nazionale è componente del Gruppo tecnico Scienza per la Vita e del Gruppo tecnico Fisco, in Confindustria Toscana è nella Commissione Infrastrutture e Logistica. Per l’Unione Industriale Pisana è stato Consigliere Delegato per la formazione e i rapporti con le Università (2017-2022) e, dal 2020, è il direttore editoriale di “eXL”, la rivista di Tecnologia, Innovazione, Ricerca impresa dell’Unione Industriale Pisana.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »