energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Anna Napoli: dedicato al colore dei sogni Cultura

Empoli – Dal 9 al 16 dicembre 2018 mostra personale di Anna Napoli: dedicato al colore dei sogni, a Empoli presso il Palazzo Ghibellino, Circolo Arti Figurative.

Con la sua mostra Anna Napoli, pittrice siciliana che vive e lavora in Toscana da 40 anni, propone olii su tela e tavole di legno, anche di grande formato, che testimoniano il suo profondo amore per la pittura.

Scrive Silvano Salvadori, Presidente del Circolo di Arti Figurative come introduzione al catalogo della Mostra:

“E’ con piacere che ospitiamo questa mostra della socia Anna Napoli, una pittrice che dalla complessa conoscenza del mondo imprenditoriale, che le è propria, sa ritirarsi in una ritrovata magia dell’infanzia dove delinea sicure reminiscenze di favole, con re, regine, pagliacci, quasi jolly di carte da gioco per una partita con la memoria.

Favole che però abitano quei luoghi dove un genius loci ancora è tarlo nell’anima di chi li ha conosciuti e vissuti. … Qui sottolineo le due parole in cui Anna si riflette: bellezza e coraggio!
Un invito a tutti noi nel non temere i linguaggi che sulla tela si possono sperimentare secondo quel fine che lei stessa ci addita: dare espressione a questa trascendenza o anima della realtà da me vista, sentita, pensata.
« Evocare » dal profondo mare interiore ci fa passeggeri di una zattera che ama sempre solcare il filo infinito dell’orizzonte o, che poi è lo stesso, quello delle nostre palpebre chiuse »

Con Anna Napoli abbiamo una breve conversazione, prima dell’inaugurazione della mostra. Un’occasione per porle alcune domande, alle quali gentilmente risponde:
Cosa, del mondo che ti circonda, attrae la tua attenzione e influenza la tua ricerca artistica.
La bellezza in ogni sua manifestazione che va verso l’infinito“.
Quale è il pensiero\progetto che sta dietro le tue opere
Non ho un progetto preciso già costruito. L’unico progetto possibile, immaginabile, sincero è una ricerca e conoscenza di me stessa attraverso la pittura. Vivo la pittura come un percorso di conoscenza su più livelli utilizzando forme, contenuti, e colori come una vera e propria alchimia interiore.Nei limiti delle mie possibilità vorrei comunicare questo concetto agli altri attraverso la pittura.

Mi interessa esprimere anche la natura dell’uomo che percepisco come processo di conoscenza della natura umana, nelle virtu’ e nei difetti e nelle sue contraddizioni. Vorrei affrontare anche tematiche di ordine sociale sulle scelte che l’uomo fa e come queste possano condizionare la vita dell’umanità.”

Cosa vuoi comunicare attraverso le tue opere ?
Nei limiti delle mie capacità espressive, mi interessa rappresentare la bellezza nell’universo,  che tende sempre verso l’infinito.

Tra le tue opere ne individui alcune che rappresentano un punto di snodo fondamentale nel tuo percorso.
“Sicuramente le opere a partire dal 2015 che riguardano il mio studio, le mie riflessioni sul Cantico dei Cantici (In questa mostra sono presenti 8 opere riguardanti il Cantico dei Cantici) e, in particolare, sul rapporto tra un uomo e una donna visto da più angolazioni. In questo rapporto individuo una possibile realizzazione dell’amore umano tra uomo e donna.”

Cosa vuol dire essere artista oggi?
“Saper guardare la vita con una lente che va oltre la realtà, non per escluderla ma per trasformarla.”

Che progetti hai in cantiere ?
“Ne ho moltissimi, ma ne parlerò in un’altra occasione”

Cosa vorresti raccomandare ai giovani artisti?
Raccomando loro di andare avanti sempre e non mollare mai e, soprattutto, raccomando loro di trovare e mantenere vive le proprie motivazioni interiori, piuttosto che di trovarne di esterne.

Continui a sperimentare ?
“No credo che la mia pittura non sia un esperimento ma vita vissuta che trova mezzi espressiviadeguati all’esigenza del momento.”

Ringraziamo Anna Napoli per il tempo che ci ha concesso. 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »