energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Appalto mense scolastiche, l’accordo c’è, attendendo la reinternalizzazione Breaking news, Cronaca

Firenze – Mense scolastiche, l’accordo c’è. La trattativa tra i sindacati e le aziende vincitrici degli ultimi bandi, Dussmann e Vivenda, cominciata con i pegiori auspici, ha prodotto, al termine dell’incontro di oggi, un accordo: tutti i circa 200 tra lavoratori e lavoratrici dei lotti interessati saranno riassunti, viene riconosciuta la copertura economica dei primi tre giorni di malattia e vengono mantenute le condizioni economiche e normative in essere, compreso l’Articolo 18.

I sindacati, che dopo il precedente incontro con le aziende, visti i nodi emersi, avevano proclamato lo stato di agitazione (ora revocato), esprimono soddisfazione per l’accordo di oggi (di cui i lavoratori e le lavoratrici sono stati informati successivamente in assemblea) ma assolutamente senza trionfalismi. Questo perché, come succede spesso con i cambi di appalto, come spiegano i rappresentanti sindacali,si fa una immane fatica non per migliorare le condizioni di lavoro, ma per riuscire a non farle peggiorare. Condizioni che peraltro, come noto,  in questo caso sono già precarie e difficili (si tratta di “lavoro povero”, costituito da stipendi miseri, bassi part time ciclici involontari, mancanza di copertura di salario e contribuzione previdenziale durante la chiusura delle scuole)”.

I sindacati riconoscono al Comune di Firenze di aver dato un contributo utile alla firma dell’intesa di oggi, ma con un’avvertenza precisa: “Questo modello di appalti va cambiato, dal prossimo anno scolastico si punti su un sistema in house. In questi sei mesi i sindacati resteranno vigili sulla qualità del lavoro e del servizio nelle mense scolastiche del Comune di Firenze, ma in prospettiva urge un cambio di passo”.

Sulla reinternalizzazione del servizio mensa per le scuole, il dibattito è già aperto da tempo, e conta molti sostenitori non solo a livello politico (ad esempio, il gruppo Spc in consiglio comunale), ma anche nella giunta e vedrebbe il favore del sindaco Nardella, che tuttavia non si è espresso in modo definitivo sul tema. I fan più accesi del progetto di riportare le mense scolastiche nel Comune sono i genitori, che stanno anche pensando di far girare una richiesta per raccogliere firme in tutte le scuole fiorentine per sostenere l’ipotesi del ritorno alle cucine comunali.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »