energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Consiglio regionale, approvata la legge sulla radiocomunicazione Politica

Il Consiglio regionale della Toscana ha approvato ieri, mercoledì 28 settembre, una legge sugli impianti di radiocomunicazione. La normativa approvata dall’organo legislativo della Regione ha come obiettivo quello di garantire una più efficace tutela della popolazione dall’inquinamento elettromagnetico e nasce dall’esigenza di adattare le leggi regionali alle direttive nazionali in materia. La legge, ha spiegato Vincenzo Ceccarelli (Pd), presidente della commissione Territorio del Consiglio regionale, interesserà tutti gli impainti di radiocomunicazione con potenza in antenna superiore ai 5 Watt e gli impianti con potenza Eirp (la potenza isotropica irradiata equivalente) superiore ai 100 Watt. «Gli impianti radiotelevisivi saranno installati prevalentemente in zone non edificate, mentre gli altri impianti prioritariamente in aree di proprietà pubblica. – ha detto Ceccarelli illustrando la proposta di legge all’aula – Nelle aree di interesse monumentale e paesaggistico, l’installazione è consentita con soluzioni tecnologiche che mitighino l’impatto visivo, mentre è vietata su ospedali e scuole, a meno che localizzazioni alternative, necessarie per ragioni di servizio, non siano peggiori per l’impatto elettromagnetico». Ai Comuni, invece, sarà affidato il compito di rilasciare le autorizzazioni per l’installazione di impianti di radiocomunicazione tenendo presenti le procedure di concertazione con i gestori e la partecipazione dei soggetti pubblici e privati interessati, compresa la popolazione residente. La norma approvata dal Consiglio regionale, infine, comporta che ogni anno la Giunta regionale dovrà informare il Consiglio stesso con un rapporto di valutazione dei livelli di campo elettromagnetico sul territorio regionale, nonché metterlo al corrente dell’impatto sanitario degli impianti installati nella regione. La legge è stata approvata nonostante l’astensione dei gruppi di opposizione del PdL e della Lega Nord Toscana. accolta all’unanimità, invece, la proposta per la quale la Giunta regionale dovrà valutare l’opportunità di produrre un’unica legge quadro in tema di inquinamento elettromagnetico.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »