energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Apre il Cantiere di Montepulciano: Salieri e tante meraviglie Spettacoli

Firenze – Meno male che non si chiama Festival, perché il Cantiere internazionale d’arte di Montepulciano è qualcosa di molto più significativo di una delle tante rassegne di spettacoli e arti varie dell’estate toscana. Così lo volle chiamare il suo fondatore, il compositore tedesco Hans Werner Henze, Cantiere come uno strumento che costruisce la cultura di un territorio partendo dalle sue risorse umane e artistiche e dal confronto con analoghe esperienze internazionali.

E con la stessa forza creativa e sperimentale, con lo stesso entusiasmo di giovani musicisti e di adulti artisti che gratuitamente li aiutano a crescere, si presenta anche quest’anno alla 42° edizione che si inaugura il 14 luglio con un’opera di Antonio Salieri di incredibile modernità e di altrettanto rara esecuzione, “Il mondo alla rovescia“, e si chiude il 30 luglio con il tradizionale concerto in piazza Grande della RNCM Symphony Orchestra di Manchester diretta prima da Harish Shankar e poi da Roland Boer, per nove anni entusiasta direttore artistico del Cantiere.

Nel mezzo 61 appuntamenti tra nuove produzioni e stelle della musica, suddivisi in tre “colonne”, come ha spiegato Boer nel presentare la rassegna: i progetti che nascono a Montepulciano, i progetti ospitati, i concerti da camera e recital proposti anche dall’estero. Produzione interamente poliziana è l’opera di Salieri, con la regia di Matelda Cappelletti e la direzione di Boer,  sotto tutti gli aspetti e sempre nel segno della collaborazione fra professionisti e non professionisti: orchestra degli allievi degli istituti, Corale, Accademia delle arti con anche l’aiuto del Conservatorio Cherubini di Firenze che ha messo a disposizione i suoi più bravi studenti. La trama si svolge su un’isola utopica su cui un gruppo di donne fuggite dall’Europa maschilista fondano un mondo perfetto dove sono loro a comandare, sedurre e scegliere, mentre gli uomini ricamano e sospirano

Scegliendo fra i numerosi appuntamenti da vedere Bernard Alba, il musical ispirato a Garcia Lorca portato sul palco da Saverio Marconi con la Bernstein School – Bologna, le Sette Ultime Parole di Cristo sulla croce, l’innovativo concerto multimediale dei francesi Clarac/Deloeuil su musiche di Haydn, con video girati a Gerusalemme contro ogni discriminazione e il Galà di Danza, dittico di balletti con la prima assoluta di “Nero Giallo Bianco” di Davide Vannuccini e “Le sacre du printemps” in collaborazione con Accademia Nazionale di Danza.

Evento di prima grandezza sul piano artistico culturale è la mostra “Canti di colore”, gli acquerelli realizzati da Hans Werner Henze, uno dei quali è stato scelto per il manifesto dell’edizione 2017 del Cantiere. Aperta nella Fortezza dal 15 luglio al 15 settembre e curata da Michael Kerstan, questa prima esposizione pubblica delle opere di uno dei più importanti compositori del Novecento è frutto della collaborazione fra Cantiere Internazionale d’Arte e composta da Berliner Philharmoniker, Casa di Goethe, H. W. Henze-Stiftung, Paul Sacher-Stiftung Basilea.

Come concetto guida della 42° edizione del Cantiere è stato scelto il titolo “Contemplazione ed estasi” , vale a dire “come arrivare al punto più interno in noi stessi e come arrivare al punto più esteriore alla perenne ricerca di pace e felicità”, ha spiegato Boer: meditazioni astratte e messa in pratica diretta sul proprio corpo e sulla propria anima di quanto si elabora: “Studiando individualmente – ha aggiunto – si acquisiscono consapevolezza, pazienza, disciplina e fiducia in se stessi”. Un punto di partenza per la formazione dei giovani al quale si ispira l’eredità di Henze.

Un’ultima notazione, non secondaria per dare un’idea dello spirito di Montepulciano, detta da Sonia Massini, presidente della Fondazione Cantiere: la rassegna quest’anno costerà poco più di 300mila euro, sarebbe costata il doppio senza il volontariato degli artisti provenienti dall’estero.

 

Foto: Roland Boer

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »